Oullins-Pierre-Bénite conferma la sua posizione di capitale della Big Band

-

IL 31 maggio E 1ehm giugno 2024

I 10 gruppi della Big Band Battle tornano nei loro quartieri a Oullins Pierre Bénite il 31 e 1 maggioehm Giugno 2024 per un festival dal focus internazionale

Oullins-Pierre-Bénite, 30 aprile 2024 – Oullins-Pierre-Bénite conferma il suo posto di capitale regionale della Big Band accogliendo, per

il 2th anno consecutivo, la più grande battaglia di Big Band in Francia. Da venerdì 31 maggio in serata e per due giorni,Associazione Oullinoise Musica 85 reinstallerà leggii e spartiti e a questo scopo toglierà gli strumenti dalle custodie secondo la modifica Di Festival della battaglia tra big band. In un’atmosfera amichevole, gli spettatori potranno scoprire l’universo musicale delle big band, queste orchestre di una trentina di musicisti, ispirate all’estetica jazz/swing e caratterizzate da una grande predominanza di ottoni. Per questa seconda stagione è stata creata appositamente una Big Band sotto la guida di Music 85, in collaborazione con artisti beninesi, per offrire un ensemble Afro-Beat.

Pentro 2 giorni, l’10 Formazioni del Big Band Battle Festivalcomposta da orchestre locali e regionali, si alterneranno professionisti, semiprofessionisti o dilettanti confermati accendere la Piana del Parco Chabrières e prova a vincere la battaglia del contatore degli applausi.

Dopo il successo della 1tempo edizione, stagione 2 promesse un punteggio incorporato nella diversità

Per questo 2th edizione, il Big Band Battle Festival promette un programma più festoso, amichevole e adatto alle famiglie che mai, e ha deciso di integrare una componente internazionale con uno spazio dedicato alla world music e a Big Band Afro-Beat realizzato per l’occasione con musicisti venuti appositamente dal Benin… Insomma, non perdetevi nulla e iscrivetevi ai nostri social per seguire in tempo reale lo sviluppo del progetto.

Un'immagine contenente vestiti, attività all'aperto, persona, albero Descrizione generata automaticamenteMentre l’1tempo edizione ha brillato nonostante condizioni atmosferiche particolarmente difficili, la sua centinaio di volontari e il 300 musicisti presenti Avere ha permesso al festival di superare le sfide legate al clima e ha offerto una celebrazione musicale indimenticabile a più di 3000 partecipanti al festivale il tutto rispettando l’obiettivo di zero rifiuti.

Sébastien Martinan, direttore artistico del festival e direttore della scuola di musica Music 85 spiega: “ Ogni anno, la scuola invia una delegazione in Benin per condividere le nostre tecniche e sentimenti musicali con i musicisti beninesi. Questo festival è anche un’occasione per dimostrare l’universalità della musica e per invitare i nostri amici del Benin per un programma Afro-Beat. “.

Musica non stop…

All’origine di questo progetto, un desiderio comune basato su un postulato: “La Musica è un’Arte che è condivisione “.

Può essere l'immagine di sassofono, tromba, clarinetto e corno

L’associazione Music 85, già impegnata in numerose esibizioni pubbliche dei suoi diversi gruppi, ha voluto questa seconda edizione, come la prima, come un evento iconico e unificante riunendo tutte le generazioni attorno all’energia delle big band.

Pertanto, dal venerdì sera al sabato sera, si alternerà un incontro di ensemble regionali, professionali, semiprofessionali o amatoriali esperti con due requisiti: qualità e il diversità di stili. In totale, 13 setincluse 10 big band si alterneranno sui 2 palchi allestiti per questo festival unico nel suo genere nella regione.

Immaginato come uno scrigno di tesori musicali, gli spettatori potranno ascoltare, ballare, cantare o semplicemente godersi diverse atmosfere:

Atmosfera sudamericana: con pezzi di Salsa, Samba…

Atmosfera di New Orleans : con brani di Jazz, Swing, Blues…

Atmosfera nostalgica : con cover di canzoni che hanno sconvolto la vita di tutti…

Atmosfera pop : con titoli “commoventi” attualissimi…

La cosa più bella è che sabato sera i frequentatori del festival potranno assistere allo spettacolo Bigre! Big Band, big band professionale che si autodefinisce “ la Big Band in tutte le sue forme “. In 15 anni, con 8 album e collaborazioni notevoli (Cynthia Abraham, Célia Kameni, Hawa, Sarah Mikovski, Juan Rozoff, Tété, Rover, Thomas Dutronc, ecc.), la big band Bigre! ha imposto il suo stile esplorando le molteplici sfaccettature della musica giocosa, potente e giubilante.

Amanti dei suoni compositi, Félicien Bouchot e i suoi accoliti sono sostenitori di una musica eclettica, di una scrittura attuale, costantemente in movimento. Nelle loro mani il jazz trova costantemente nuove risonanze e l’improvvisazione dondola su ritmi fluttuanti, rimbalzando su arrangiamenti ricchi e variegati che vibrano dei suoni del mondo. Il Bigre! La Big Band si libera da ogni confine musicale e si confronta maliziosamente con l’afrobeat di Lagos e l’ethio-jazz di Addis Abeba, con canti balcanici e poliritmi contemporanei.

Un'immagine contenente concerto, musica, persona, personeDescrizione generata automaticamente

… Per dare il via alla stagione dei festival

Con i suoi suoni “ottoni” e ritmi accattivanti, il Big Band Battle Festival intende introdurre il grande pubblico all’atmosfera del festival in un’atmosfera amichevole e rilassata. Un villaggio musicale dove i festivalieri possono trovare uno spazio “chill” per chi vuole semplicemente rilassarsi e godersi la musica in tutta tranquillità, un mercatino musicale e laboratori di riparazione strumenti, per gli appassionati di musica, ma anche i buongustai – truck e un punto ristoro , ce ne sarà per tutti i gusti! Il tutto servito dal buon umore dei cento volontari oullinois coinvolti nell’avventura.

e fortemobilitazione locale

Oggi, i principali attori locali e regionali si sono già uniti all’avventura. Il Big Band Battle Festival annovera già tra i suoi maggiori partner:

– La città di Oullins-Pierre-Bénite

– La metropoli di Lione

– Credito Mutuel

– TCL

– Il Ninkasi

Alcune figure importanti :

– Entrata gratis

– Stiamo aspettando a minimo di 5 000 persone.

10 imposta riunendo più di 300 musicisti

– Un esercito di vicino Di 150 volontari

Avatar

-

PREV SENEGAL-MEDIAS-CELEBRATION / Il presidente Faye elogia il ruolo dei media nel “consolidamento della democrazia senegalese” – Agenzia di stampa senegalese
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News