L’eccellenza K-Challenge x Lorient Agglomération al servizio delle transizioni

L’eccellenza K-Challenge x Lorient Agglomération al servizio delle transizioni
L’eccellenza K-Challenge x Lorient Agglomération al servizio delle transizioni
-

Lorient Agglomération, che ha obiettivi molto chiari in termini di formazione per le generazioni future, decarbonizzazione, mobilità dolce, diventa oggi partner di K-Challenge. Questo è il primo sport-tech che riunisce i migliori sportivi, ingegneri, tecnici ed esperti francesi con l’obiettivo finale di vincere le più grandi competizioni veliche internazionali, incluso il trofeo sportivo più antico del mondo: la Coppa America. Le squadre sono impegnate nella 37a edizione che si giocherà a Barcellona dal 21 agosto 2024. La sua controllata K-Challenge LAB mira a sviluppare tecnologie di decarbonizzazione della mobilità.

Questa partnership tra le due entità riguarda :

  • il supporto, dal 2024, delle tre squadre francesiOrient Express Racing Team, iscritto alla 37esima edizione dell’America’s Cup,
  • accogliendo i team K-Challenge dall’inizio del 2025, nel cuore dell’eco-distretto PERISTYLE a Lorient sia nella parte “SPORT” che nella parte “LAB” con progetti tecnologici al servizio dello sviluppo territoriale e delle transizioni – energetiche, digitali ed ecologiche.

Sostieni l’élite della vela con equipaggio e ispira e supporta le generazioni future

Diventando fornitore ufficiale dell’Orient Express Racing Team, Lorient Agglomération si unirà a rinomate aziende francesi – il gruppo Accor, il gruppo L’Oréal, Alpine, Photomaton MeGroup, il gruppo SAUR, K-Way – che sostengono i tre team francesi iscritti alla 37a America’s Cup, l’élite della vela con equipaggio su foil :

  • lo sfidanteindossato dal nativo del Morbihan Quentin Delapierre, che cercherà di riportare in Francia il trofeo sportivo più antico del mondo,
  • la squadra giovanile con Enzo Balanger al timone e il team femminile, timonato da Manon Audinet. Selezionate, formate e addestrate nell’ambito dei settori Eccellenza dell’Associazione Team France, vorranno brillare, rispettivamente, nella terza edizione della Youth e nell’edizione inaugurale della Women’s America’s Cup.

In quest’ottica, Lorient Agglomération intende sostenere K-Challenge a partire dal 2024.

Lorient è un luogo essenziale nel mondo della vela in Francia. Molto ancorata alle regate d’altura grazie ai team installati sul suo territorio e agli eventi che sostiene, Lorient Agglomération mostra il suo desiderio di sostenere la vela con equipaggio d’élite, impegnandosi al nostro fianco per questa edizione dell’America’s Cup.

spiegare Stephan Kandler, fondatore di K-Challenge e co-direttore generale con Bruno Dubois dell’Orient Express Racing Team.

Questa partnership, che si prevede sarà a lungo termine, consentirà a K-Challenge di stabilirsi, in previsione della prossima Coppa America, sul Quai du Péristyle a Lorient e di costituire con calma le squadre sportive.

Lorient Agglomération accogliendoci nel cuore del quartiere Péristyle, ci permette di affrontare il periodo post-2024 con prospettive; questo è molto importante per noi che vogliamo mantenere parte del nostro team e poter tornare molto rapidamente al lavoro e agli allenamenti sulle nostre barche, all’interno di una base ad hoc completa e autonoma, identica a quella che abbiamo attualmente a Barcellona.

Dietro l’élite già esistente, il desiderio condiviso di Lorient Agglomération e K-Challenge è quello di partecipare alla formazione delle generazioni successive nel cuore di un vero campus adattato in termini di infrastrutture e supervisione.

È nel DNA di K-Challenge dare fiducia alle generazioni più giovani e alle donne. Se vogliamo che il bacino di velisti, tecnici e ingegneri francesi di alto livello rimanga significativo, se vogliamo raggiungere una diversità naturale nel mondo della vela e dello sport in generale, ciò richiede formazione e sostegno. Questo sostegno di Lorient Agglomération, in questa fase, è un vero atto fondatore. Un impegno forte che ci permetterà di continuare, con il Team France Lines of Excellence, il lavoro di rilevazione e formazione svolto per questa edizione dell’America’s Cup, sia in termini di velisti ma anche di formazione di giovani supervisori, analisti di dati e altre professioni correlate

continua Stephan Kandler.

Per Fabrice Loher, presidente di Lorient Agglomération e sindaco di Lorient,

Tutto ha avuto inizio qui, al Péristyle. La nostra città è nata lì e ha sempre saputo reinventarsi, soprattutto attraverso i materiali. Questa è un’opportunità storica che ci si presenta. Accogliere l’Orient Express Racing Team nel nostro territorio va ben oltre la partecipazione, ma anche l’orgoglio di sostenere atleti di altissimo livello e in particolare, per la prima volta, una squadra femminile. I team K-challenge sono composti principalmente da ingegneri le cui missioni alimentano notevolmente il progresso nelle transizioni ecologiche, digitali ed energetiche. Sono proprio questo know-how e gli sviluppi futuri legati alla ricchezza umana del nostro territorio attorno alla formazione e alla ricerca che contribuiranno alla decarbonizzazione della mobilità.

L’eccellenza al servizio delle transizioni

Con questo progetto a lungo termine, Lorient Agglomération desidera rafforzare l’ecosistema nautico e attrarre, all’interno di questo nuovo centro marittimo situato a PERISTYLE, complementare a quello già esistente a Lorient La Base, aziende high-tech al servizio dello sviluppo del territorio e delle transizioni. energetico, digitale ed ecologico. Il primo di questi sarebbe K-Challenge Lab che sta lavorando, in particolare, a un progetto di imbarcazione a idrogeno ad alta velocità per navi commerciali.

Stephan Kandler :

La competizione, la competizione, ci spinge a superare noi stessi, ad essere creativi. Fin dalla sua nascita, l’America’s Cup è stata un importante incubatore tecnologico e la competizione che più fa rima con innovazione.
Il nostro team ha sviluppato un simulatore che è allo stesso tempo uno strumento per addestrare i velisti ma anche un mezzo per testare virtualmente le innovazioni per implementarle, senza rischi, sulle nostre barche. Il digitale al servizio dell’eccellenza.
Inoltre, l’edizione 2024 della Coppa richiede che i team abbiano come unica assistenza, autorizzata nella zona di regata, una barca ad alta velocità con foil a idrogeno (HSV).
Una vera e propria sfida tecnologica a cui K-Challenge Lab partecipa, insieme a un consorzio europeo. Con il nostro collegio di esperti francesi in mobilità marittima e competizioni veliche, K-Challenge Lab è pronto ad andare ancora oltre in termini di transizione ecologica della mobilità per sviluppare una versione 2 che sarà dedicata ai mercati commerciali delle barche a motore costiere meno di 30 metri. Verrà presentato nel 2025 durante la Conferenza delle Nazioni Unite sull’Oceano (UNOC).

Fabrice Loher :

Le imprese legate alle tecnologie digitali di questi idrovolanti sono stimolanti ed è a Lorient che tutto questo continuerà a svilupparsi. Oggi abbiamo già applicazioni concrete delle tecnologie delle regate oceaniche. Penso in particolare agli alberi alti (66 m) che saranno destinati alla propulsione a vela delle navi commerciali e dei transatlantici orientali.
Express del gruppo Accor.- Questi alberi saranno prodotti nel nuovissimo stabilimento in costruzione oggi a Rohu (a Lanester). Non c’è dubbio che gli skipper, gli avventurieri, che sono partiti questa domenica per la Transat CIC diretti a New York avranno ancora imparato molto su questa regata e alimenteranno la Lorient Composite Valley.
Siamo quindi lieti oggi di constatare l’interesse di K-Challenge nel garantirne lo sviluppo nel nostro territorio. Credo fermamente nell’ascesa delle tecnologie digitali che consentiranno un colossale risparmio di tempo in questa corsa alla decarbonizzazione che abbiamo intrapreso. Le barche che gareggiano nell’America’s Cup volano e poterle mostrare alla gente del posto, a cominciare dalle scolaresche, è unico. Possiamo essere orgogliosi dell’impiego di questi settori di eccellenza al servizio delle transizioni. Le donne e gli uomini che portano avanti questo impegno hanno una grande responsabilità, in quanto presidente di Lorient Agglomération, è mia responsabilità essere molto attivo su questi temi che sono allo stesso tempo strutturanti ed entusiasmanti.


Agglomerato di Lorient: una delle zone più attraenti della Francia

Lorient Agglomération, il 3° cluster della Bretagna, conferma la sua attrattiva con un +157% di creazione di imprese tra il 2017 e il 2022 e una media di circa mille posti di lavoro creati ogni anno dal 2015. Secondo la classifica Cadran (strumento per misurare l’attrattiva residenziale, turistica ed economica dei territori), l’agglomerato di Lorient si colloca nel 10% dei territori più attraenti. È anche il 2° territorio marittimo della Bretagna, il 2° territorio più innovativo della Bretagna (in progetti sostenuti), il 1° centro di innovazione nei materiali compositi e nella salute, il 4° centro industriale della Bretagna e il 1° centro di regate d’altura.

L’eccellenza marittima è oggi incarnata dal primo centro di regate offshore che accoglie i migliori team del mondo e ha sviluppato un settore molto innovativo attorno ai compositi. Questa tecnologia interessa ora il trasporto marittimo per la realizzazione di alberi giganti che equipaggeranno le navi mercantili per integrare la propulsione a vela meno inquinante.

Uno studio* realizzato da Audélor (Agenzia per l’urbanistica, lo sviluppo economico e il tecnopolo del Pays de Lorient) sui benefici economici dell’ecosistema di Lorient La Base conferma la forte crescita del settore delle regate d’altura con un triplo effetto aumento di posti di lavoro e benefici economici in 10 anni. Lo studio rileva inoltre che i benefici economici locali annuali si sono triplicati in dieci anni e ammontano a 35 milioni (esclusa la costruzione di imbarcazioni). Se aggiungiamo la costruzione di imbarcazioni locali, questi vantaggi economici sono ancora maggiori: da 7 a 12 milioni a seconda degli anni (alberi, foil, scafi, ecc.).

* www.audelor.com/actualite/info/retombees-economiques-course-au-large-lorient-agglomeration

-

PREV Scandalo corruzione: a Zurigo questa improbabile coppia ha venduto patenti di guida per soli 1’500 franchi
NEXT Les Sables-d’Olonne Vandea. L’argine verrà deviato in Place de Strasburgo