Una sirena d’allarme suonerà questo giovedì a Calais: ecco perché

Una sirena d’allarme suonerà questo giovedì a Calais: ecco perché
Una sirena d’allarme suonerà questo giovedì a Calais: ecco perché
-

Di Florian Brassart
pubblicato su

1 24 maggio alle 6:18

Vedi le mie notizie
Seguire le notizie Pas-de-Calais

Non dovresti essere sorpreso! Questo giovedì, 2 maggio 2024, una sirena d’allarme suonerà a Calais (Passo di Calais) e zone limitrofe dalle ore 11:45 L’allarme del sito SintesiStabilimento classificato Seveso specializzato nell’utilizzo e nella conservazione dei preparati utilizzati nella composizione dei precursori di sostanze

medicinali, saranno testati. Facciamo il punto.

La sirena suonerà dalle 11:45.

Il sito industriale è in attività dal 31 maggio 2023, ma la sua messa in sicurezza non è stata effettuata dall’azienda. “Di fronte a questa situazione, il prefetto del Pas-de-Calais ha deciso di contattare l’ADEME (Agenzia per la transizione ecologica) nel settembre 2023 affinché possa intervenire come intermediario tecnico e finanziario per la sicurezza del sito”, precisa la prefettura.

Da allora, l’intervento dell’Agenzia ha consentito il ritiro dei prodotti più sensibili. Ciò riguarda tutti i prodotti della famiglia di anfetamine sono stati rimossi dal sito e smaltiti nell’ottobre 2023. Il bromo è stato ritirato alla fine di dicembre 2023. Il cianuro di sodio è stato evacuato nel gennaio 2024.

Dal 1 aprile è in corso un nuovo intervento di ADEME. “ Ora è necessario testare l’allarme per garantirne il corretto funzionamento ed effettuare controlli sul sistema di alert del sito”, si precisa. La manovra verrà effettuata dai Servizi dello Stato giovedì 2 maggio a partire dalle ore 11:45. “Il segnale e la durata di questo test possono variare. Non si prevede alcuna reazione da parte della popolazione. »

Prove analoghe verranno poi organizzate ogni primo mercoledì del mese alle ore 11:45 in concomitanza con le prove delle sirene pubbliche.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon Actu.

-

PREV di prossima inaugurazione il nuovo centro di smistamento
NEXT Parlare liberamente di droga – Nevers (58000)