73.700 ettari previsti per Rabat-Salé-Kénitra – Oggi Marocco

73.700 ettari previsti per Rabat-Salé-Kénitra – Oggi Marocco
73.700 ettari previsti per Rabat-Salé-Kénitra – Oggi Marocco
-

Dopo aver beneficiato di abbondanti precipitazioni nel mese di marzo, la regione di Rabat-Salé-Kénitra si prepara con ottimismo all’inizio della campagna di semina primaverile.

La media delle precipitazioni cumulative ha raggiunto i 154 millimetri circa, portando sollievo agli agricoltori della regione.
Le precipitazioni registrate hanno contribuito al miglioramento dello stato delle colture foraggere nelle zone irrigue e di Bour. Anche le risorse foraggere disponibili, in particolare mais, berseem ed erba medica, contribuiranno a garantire buone prestazioni nella produzione di latte e carni rosse.

Facendo riferimento alla Direzione regionale dell’Agricoltura, il programma delle colture primaverili a livello regionale prevede la creazione di una superficie di oltre 73.700 ettari di varie colture, con particolare attenzione alle colture principali, come mais, ceci, girasoli e fagioli secchi, a condizione che queste continuano le condizioni meteorologiche favorevoli.

Nella zona di Gharb si sta facendo uno sforzo notevole per coltivare ortaggi primaverili su una superficie di 11.000 ettari. Va notato che il programma delle colture primaverili è stato rivisto e rafforzato, con proiezioni di superfici significative, vale a dire 1.600 ettari per i cereali primaverili, compreso il mais, 19.580 ettari per le leguminose alimentari, essenziali per la sicurezza alimentare regionale, 19.300 ettari per le colture foraggere. principalmente insilato di mais.
La direzione regionale dell’agricoltura di Rabat-Salé-Kénitra prevede inoltre 22.250 ettari per le colture di semi oleosi, contribuendo alla produzione di oli vegetali e 11.000 ettari per l’orticoltura primaverile, composta principalmente da cipolle, pomodori, zucca e zucchine.

-

NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News