Michael McDowell, Il massacro di Katie – Liberazione

Michael McDowell, Il massacro di Katie – Liberazione
Michael McDowell, Il massacro di Katie – Liberazione
-

Perché funziona

Articolo riservato agli abbonati

Il quaderno dei Livres de Libécaso

Una ragazzina crudele e chiaroveggente semina i delitti più orribili nel “nuovo” romanzo dell’autore americano.

Nel giugno 2009, il 36esimo episodio della sua serie “Gli autori dimenticati” è stato pubblicato sul quotidiano britannico L’indipendente è stato dedicato a Michael McDowell (1950-1999); in Francia, lo scrittore ha sfondato definitivamente nel 2022. La ruota gira, tanto più veloce quanto più la spingi un po’. L’editore Monsieur Toussaint Louverture, infatuato dell’americano, ci tira fuori dalla polvere, a ritmo costante e con una promozione massiccia, McDowells in formato tascabile goffrato e luccicante. Il McDowell della primavera, dopo i sei volumi della saga bayou Blackwater del 2022 (più di un milione di copie vendute) e gli aghi d’oro (autunno 2023), è salito tra i più venduti. Con Katie, pubblicato nel 1980, saliamo sulla scala dell’orrore. Quelli che seguiranno, annunciati dall’editore, saranno altrettanto terrificanti: Luna fredda su Babilonia nel 2024, l’Amuleto E gli Elementali nel 2025. Nel frattempo, largo a Katie.

Chi è Katie?

La incontriamo dal prologo oscuro e soprannaturale. Siamo alla vigilia di Natale, periodo caro alle apparizioni, frequenti nell’immaginario di McDowell (ha sceneggiato Lo strano Natale di Mr. Jack di Tim Burton dopo Beetlejuic

-

PREV OpenAI ha distrutto i set di dati dei libri su cui ha addestrato i suoi primi modelli
NEXT i 3 libri che lo scrittore di successo Laurent Gounelle consiglia di leggere