La promessa del mare aperto di Arnaud de La Grange

La promessa del mare aperto di Arnaud de La Grange
La promessa del mare aperto di Arnaud de La Grange
-

Nel suo nuovo romanzo, il giornalista e scrittore Arnaud de La Grange racconta la storia di Aidan, un giovane devastato dalla morte dei suoi genitori in mare. Gli ci vorrà del tempo per domare questo elemento che lo spaventa così tanto.

Innanzitutto un’infanzia trascorsa in apnea, con le spalle al mare, una sfida per chiunque cresca in un porto irlandese. Solo che, agli occhi di Aidan, il mare è la morte, il mostro che ha inghiottito i suoi genitori nei dintorni pericolosi di un altro porto, bretone questo, Loc Maricq. Un giorno gli salta in faccia sotto forma di un dipinto di Turner, Il naufragio, scoperto alla Tate Britain di Londra. Deve conoscere, scoprire, comprendere. Direzione Locmariq, i suoi rudi marinai, il suo Café du Port e Manon, la restauratrice di vetrate, portatrice di luce che illuminerà la ricerca di Aidan. L’orfano si getterà nell’acqua, domerà le correnti, il potente dorso delle onde, tutto il sale della vita, e anche le lacrime. Perché questa navigazione nel cuore dell’Oceano e nell’intimo non è priva di nuove ferite. In uno stile in cui forza e sensibilità si uniscono, Arnaud de La Grange accoglie il lettore che non uscirà indenne da questo romanzo.

La promessa del mare apertodi Arnaud de La Grange, Gallimard, 218 pag., 20 euro.

-

PREV Sette titoli in corsa per l’Inner Freedom Prize 2024
NEXT Catherine Safonoff, l’odio è nel prato – Libération