Artès. Jean-Paul Azam presenta il suo ultimo libro in biblioteca

Artès. Jean-Paul Azam presenta il suo ultimo libro in biblioteca
Artès. Jean-Paul Azam presenta il suo ultimo libro in biblioteca
-

l’essenziale
Venerdì presenterà “Parole e meraviglie dell’Occitania” presso la biblioteca comunale.

Jean-Paul Azam, anche se oggi è albigese, è un arthetiano puro, i cui genitori, orticoltori, erano contadini della città. Dopo aver frequentato il liceo Lapérouse sotto l’insegnamento di Jean Roques, il suo percorso professionale lo ha portato per molti anni alla società APA Poux dove si è occupato di fotografia, ha rifinito testi illustrando documenti turistici, ha acquisito conoscenze di estetica, precisione e concisione. Quando andò in pensione, produsse un primo documento sugli autori che parlavano di Albi e Cordes. Poi, forte del suo amore e della sua conoscenza dei Pirenei, lo ha fatto di nuovo espandendosi a “Aquelas montanhas, que tant nautas est”. Questa produzione gli è valsa l’opportunità di partecipare alla fiera del libro dei Pirenei a Bagnères-de-Bigorre. Ma, spingendo oltre le sue indagini, Jean-Paul Azam ha esteso le sue ricerche all’intera regione dell’Occitania e ai suoi 13 dipartimenti. È così che, lo scorso autunno, ha pubblicato un’antologia letteraria illustrata “Parole e meraviglie dell’Occitania”, un’opera di altissima qualità, di grande formato, con copertina cartonata, in quadricromia su carta patinata. Le fotografie sono splendide, la presentazione degli autori, la scelta degli estratti letterari è molto rilevante e le scoperte stupiscono il lettore. Ci racconta così del soggiorno di Trotsky a Lourdes, che non mancò di suscitare scalpore nella religione, soprattutto perché era presente quando il Papa si rivolse per la prima volta ai fedeli in collegamento radio. Conosceremo anche la visita di Ernest Hemingway a Grau du Roi per la sua luna di miele o quella di Albert Camus a Cordes-sur-Ciel a cui ha dedicato magnifici versi. L’amore di André Breton per Saint-Cirq-Lapopie e quello di Françoise Sagan per Cajarc sono più conosciuti, ma conosceremo anche gli incontri con la nostra regione di Rudyard Kipling, Paul Eluard, Lawrence d’Arabia e Charles Baudelaire. Discussioni con l’autore, letture. Un appuntamento da non perdere venerdì 26 aprile alle 17, biblioteca Arthès, rue Albert Larroque, vicino al gruppo scolastico di Carcenac.

-

NEXT Autore di due libri a 19 anni, Louis Lefèvre usa le parole per guarire