Almeno quattordici morti in Nepal per alluvioni e frane

-

Il fiume Bagmati in piena a Kathmandu, Nepal, 6 luglio 2024. NIRANJAN SHRESTHA/AP

Piogge torrenziali, che hanno causato inondazioni improvvise e smottamenti, hanno ucciso almeno quattordici persone in Nepal, mentre nove persone risultano disperse, ha annunciato la polizia domenica (7 luglio).

Anche le inondazioni nella vicina India, così come in Bangladesh, hanno causato danni diffusi e colpito milioni di persone. “La polizia sta lavorando con altre agenzie e residenti per trovare le persone scomparse”ha detto Dan Bahadur Karki, portavoce della polizia.

Le autorità nepalesi hanno avvertito di nuove inondazioni improvvise in diversi fiumi dopo le forti piogge osservate da giovedì. Sono state segnalate inondazioni in diversi distretti bassi al confine con l’India. Nel mese di giugno, quattordici persone sono rimaste uccise nel Paese himalayano durante violenti temporali che hanno provocato frane, fulmini e allagamenti.

Leggi anche | Articolo riservato ai nostri abbonati In Afghanistan le inondazioni uccidono più di 300 persone

Aggiungi alle tue selezioni

Due milioni di persone colpite dalle inondazioni in Bangladesh

In India, le inondazioni nello stato nord-orientale dell’Assam hanno ucciso sei persone nelle ultime 24 ore, ha detto domenica l’autorità di gestione delle catastrofi. Sale così a cinquantotto il numero dei decessi dovuti alle piogge torrenziali avvenute da metà maggio nel Paese.

In Bangladesh, un paese basso a valle dell’India, più di due milioni di persone sono state colpite dalle inondazioni, ha affermato l’agenzia per la gestione delle catastrofi. Gran parte di questo paese è costituito da delta, con i fiumi himalayani del Gange e del Brahmaputra che serpeggiano verso il mare dopo aver attraversato l’India.

I monsoni da giugno a settembre causano ogni anno morte e distruzione in tutta l’Asia meridionale, ma negli ultimi anni il numero di inondazioni e smottamenti mortali è aumentato. Gli esperti affermano che il cambiamento climatico e la costruzione di strade stanno aggravando il problema.

Leggi anche | Articolo riservato ai nostri abbonati Cicli dell’acqua capovolti: uno studio esplora i molteplici scenari possibili nella Francia del 2100

Aggiungi alle tue selezioni

Il mondo con l’AFP

Riutilizza questo contenuto

-

PREV La Francia alle urne per le elezioni cruciali | Trasmissione in diretta
NEXT La guerra di Gaza entra nel decimo mese, rinnovati sforzi per la tregua