Cuba parteciperà ai procedimenti del Sud Africa contro Israele

Cuba parteciperà ai procedimenti del Sud Africa contro Israele
Cuba parteciperà ai procedimenti del Sud Africa contro Israele
-

Cuba parteciperà alla procedura avviata dal Sudafrica contro Israele davanti alla Corte Internazionale di Giustizia (ICJ), ha annunciato venerdì il governo.

“Cuba ha deciso di partecipare come Stato terzo alla denuncia del Sud Africa contro Israele davanti alla Corte Internazionale di Giustizia”, ​​ha dichiarato su X il Ministro degli Esteri cubano Bruno Rodríguez.

Cuba “sosterrà davanti al principale organo giudiziario dell’ONU la trasgressione della Convenzione sul Genocidio” commessa, secondo il signor Rodriguez, da Israele a Gaza.

Uno Stato terzo, non parte della controversia, può presentare le proprie argomentazioni giuridiche a sostegno di un’interpretazione della Convenzione sul genocidio.

“Cuba si avvarrà del suo diritto di presentare, come Stato terzo, la sua interpretazione delle norme della convenzione che Israele ha palesemente violato con le sue azioni nel territorio palestinese illegalmente occupato della Striscia di Gaza”, indica da parte sua il Ministero cubano di Esteri in un comunicato.

Questa iniziativa dell’Avana è “in linea con il suo fermo e costante impegno a sostenere e contribuire il più possibile a legittimare gli sforzi internazionali volti a porre fine al genocidio commesso contro il popolo palestinese”, si aggiunge.

La corte, adita a fine dicembre dal Sudafrica, aveva ordinato a gennaio a Israele di fare tutto quanto in suo potere per impedire qualsiasi atto di genocidio e consentire l’ingresso di aiuti umanitari nella Striscia di Gaza, ma non era arrivata al punto di ordinare un cessate il fuoco.

Sequestrata nuovamente da Pretoria, la Corte Internazionale di Giustizia ha ordinato a Israele il 24 maggio di fermare “immediatamente” la sua offensiva militare a Rafah.

La corte non si è ancora pronunciata nel merito del caso, l’accusa secondo cui Israele sta violando la Convenzione delle Nazioni Unite sul genocidio del 1948.

Diversi paesi dell’America Latina, come la Colombia e il Messico, si sono uniti ai procedimenti del Sudafrica davanti alla Corte Internazionale di Giustizia, o hanno manifestato la loro intenzione di farlo, come nel caso del Cile. Anche l’Irlanda ha espresso la propria disponibilità a farlo.

Il 7 ottobre, commando di Hamas infiltrati da Gaza hanno effettuato un attacco nel sud di Israele che ha provocato la morte di 1.194 persone, per lo più civili, secondo un conteggio dell’AFP basato su dati ufficiali. Delle 251 persone rapite quel giorno, 116 sono ancora detenute a Gaza, di cui 41 morte.

In risposta, Israele ha lanciato una grande offensiva a Gaza che finora ha ucciso 37.431 persone, per lo più civili, secondo i dati del ministero della Sanità del governo locale, guidato da Hamas.

-

PREV Macron chiede ad Attal di restare “per il momento”
NEXT Le Antille minacciate dall’uragano Béryl, classificato come “estremamente pericoloso”: notizie