In Svizzera, tre persone scomparse dopo le inondazioni – Libération

In Svizzera, tre persone scomparse dopo le inondazioni – Libération
In Svizzera, tre persone scomparse dopo le inondazioni – Libération
-

Da diversi giorni forti piogge colpiscono il sud-est della Svizzera. Le strade e le linee ferroviarie sono interrotte e tre persone sono ricercate, hanno annunciato le autorità sabato 22 giugno.

Da diversi giorni le forti piogge provocano inondazioni nella Svizzera sudorientale, costringendo le autorità a evacuare le persone in questa regione e nel Vallese. Questo sabato, nonostante le precauzioni adottate, la polizia del Cantone dei Grigioni ha annunciato l’assenza di tre persone. Una quarta persona, una donna anch’essa data per scomparsa “trovato vivo” ed è ora in ospedale, ha detto un portavoce della polizia.

Temporali e piogge molto abbondanti hanno causato allagamenti a seguito di una frana nella valle Mesolcina. “I fiumi hanno rotto gli argini. Le strade sono state allagate e hanno dovuto essere chiuse.precisa la polizia.

Diverse decine di residenti sono stati evacuati dalle loro case anche in questa regione e nella vicina Val Calanca. Negli ultimi giorni forti piogge hanno colpito diverse regioni della Svizzera.

Lento declino

La famosa stazione sciistica di Zermatt, nel Canton Vallese, è isolata dal mondo da venerdì a mezzogiorno, a causa del rischio di inondazioni, che ha portato all’interruzione dei collegamenti ferroviari e stradali. Il TCS (Touring Club Svizzero) ha segnalato sul proprio sito che l’autostrada è stata chiusa in entrambe le direzioni tra Hinterrhein e San Vittore nella bassa Val Mesolcina, a seguito “frane”.

I violenti temporali che hanno colpito la regione nei giorni scorsi, uniti allo scioglimento delle nevi, quest’anno abbondanti, hanno provocato allagamenti anche nel pittoresco villaggio ai piedi del Cervino, dove il fiume Visp ha violentemente espulso gli argini.

Il declino inizia lentamente. Lo riferisce il quotidiano svizzero IL Tempiche cita le autorità locali, nel Vallese il calo è “ben segnalato sul Rodano, come previsto”ma i corsi d’acqua laterali “rimanere ancora alto”.

-

NEXT Le Antille minacciate dall’uragano Béryl, classificato come “estremamente pericoloso”: notizie