L’Occidente ha “provocato” la guerra in Ucraina: indignazione nel Regno Unito dopo le dichiarazioni di Nigel Farage

L’Occidente ha “provocato” la guerra in Ucraina: indignazione nel Regno Unito dopo le dichiarazioni di Nigel Farage
L’Occidente ha “provocato” la guerra in Ucraina: indignazione nel Regno Unito dopo le dichiarazioni di Nigel Farage
-

Scioccante! Sabato il leader del partito di estrema destra britannico Reform UK, Nigel Farage, ha suscitato indignazione nei partiti conservatore e laburista del Regno Unito dopo aver affermato che l’Occidente aveva “provocato” la guerra in Ucraina. Nigel Farage ha fatto questi commenti alla BBC venerdì sera, a meno di due settimane dalle elezioni generali britanniche del 4 luglio. Il suo partito anti-immigrazione e anti-sistema sta vivendo una svolta nei sondaggi, avvicinandosi – o addirittura superando – il partito conservatore al potere da 14 anni. Il lavoro è fortemente favorito.

Questo ex deputato europeo, che ha avuto un ruolo importante nella campagna Brexit nel 2016, ha affermato di aver dichiarato al Parlamento europeo già nel 2014 che ci sarebbe stata una guerra in Ucraina. “Mi è sembrato ovvio che l’espansione verso est della NATO e dell’Unione Europea abbia dato (al presidente russo Vladimir Putin) un motivo per dire al suo popolo russo: ‘Stanno venendo di nuovo per noi’ e per andare in guerra”, ha detto.

“Abbiamo provocato questa guerra”, ha detto. “Naturalmente è colpa sua (di Vladimir Putin) – ha usato quello che abbiamo fatto come scusa”, ha aggiunto il capo di Reform UK, che è in corsa per le elezioni legislative in una circoscrizione elettorale nel sud-est dell’Inghilterra.

“Lavora solo a favore di Putin”

Il primo ministro conservatore Rishi Sunak ha definito i commenti di Nigel Farage “completamente falsi”. “Sta solo giocando a favore di Putin”, ha criticato il capo del governo conservatore. Si tratta di affermazioni “pericolose per la sicurezza della Gran Bretagna e dei suoi alleati, che contano su di noi”, ha condannato. Dall’invasione dell’Ucraina nel febbraio 2022, il Regno Unito è stato tra i principali sostenitori di Kiev.

videoGuerra in Ucraina: Zelenskyj travolge la Russia, non pronto per una “pace giusta”

Anche il leader del partito laburista Keir Starmer, che dovrebbe diventare primo ministro dopo le elezioni legislative, ha denunciato dichiarazioni “scandalose”. “Chiunque venga in Parlamento deve avere ben chiaro che la Russia è l’aggressore, che Putin ha la responsabilità (della guerra) e che noi stiamo con l’Ucraina, come abbiamo fatto dall’inizio di questo conflitto”, ha continuato. “Il Parlamento si è espresso su questo argomento con una sola voce fin dall’inizio del conflitto”, ha affermato Keir Starmer.

Ammiratore del lavoro di Putin

Il leader dei liberaldemocratici Ed Davey ha dichiarato da parte sua di non condividere “nessun valore” con Nigel Farage. “Il mio messaggio al popolo britannico è che dobbiamo sostenere il popolo ucraino”, ha detto. “Farage fa eco alla spregevole giustificazione di Putin per la brutale invasione dell’Ucraina”, ha denunciato su X anche il ministro degli Interni James Cleverly.

Interrogato sulle vecchie dichiarazioni, Nigel Farage ha anche detto che non gli piaceva Vladimir Putin “come persona” ma “lo ammirava come operatore politico”. Le osservazioni di Nigel Farage sono state ben accolte in Russia. “Farage, un politico esperto, segue gli umori dell’elettorato”, ha commentato un presentatore dell’emittente pubblica Channel One.

“Sempre più esponenti politici europei dimostrano lucidità e buon senso”, scrive anche questo canale sul social network X.

-

PREV Suicidio assistito: cos’è Sarco, questa capsula morente controversa in Svizzera?
NEXT Guerra Israele-Hamas: l’IDF annuncia l’eliminazione del capo della forza navale della Jihad islamica a Gaza