I milionari ridefiniscono la migrazione nel 2024

I milionari ridefiniscono la migrazione nel 2024
I milionari ridefiniscono la migrazione nel 2024
-

Contrariamente alla credenza popolare, l’immigrazione non è una prerogativa dei poveri, anche i più benestanti oggi trovano ragioni convincenti per attraversare i confini alla ricerca di nuove opportunità, di maggiore sicurezza o semplicemente di un cambiamento delle circostanze di vita. Nel 2024, secondo la società Henley & Partners, si prevede che circa 128.000 milionari emigreranno dai loro paesi. Il continente africano, con due paesi nella Top 10 mondiale, dovrebbe registrare più partenze che arrivi.

Varie le motivazioni che spingono questi miliardari a cambiare residenza. Dopo anni segnati da una significativa diminuzione dell’emigrazione di milionari a causa della crisi sanitaria del Covid-19 (12.000 nel 2020 e 25.000 nel 2021), il movimento dovrebbe intensificarsi con la ripresa iniziata nel 2022 (84.000 milionari) e il record raggiunto nel 2023 (120.000), secondo i dati di Henley & Partners.

Per il 2024, le previsioni indicano che le migrazioni milionarie potrebbero raggiungere il nuovo record di 128.000. Questo fenomeno è spesso visto come un indicatore della resilienza economica di un paese.

La classifica, inoltre, rivela che in testa ci sono i milionari cinesi con un saldo netto in uscita di 15.200, seguiti da inglesi (-9.500) e indiani (-4.300). Tra le destinazioni preferite da questi ricchi migranti ci sono gli Emirati Arabi Uniti (+6.700), gli Stati Uniti (+3.800), Singapore (+3.500), Canada (+3.200) e Australia (+2.500).

In Africa, secondo Henley & Partners, c’è una chiara tendenza all’uscita dei milionari. Sud Africa e Nigeria, entrambi nella top 10 dei paesi al mondo con il maggior numero di partenze milionarie, giocano un ruolo chiave in questo fenomeno. Nel 2024 il Sudafrica potrebbe perdere 600 milionari e la Nigeria 300, per un totale complessivo di 900 per questi due paesi.

Nonostante alcuni arrivi di milionari da altre regioni dell’Africa, il saldo netto delle partenze per il continente è negativo di 700 milionari. Ciò riflette le sfide economiche e sociali che questi paesi devono affrontare, con potenziali implicazioni per il loro futuro sviluppo economico.

Secondo le spiegazioni dell’azienda londinese, le ragioni che spingono i milionari a emigrare sono diverse: sicurezza, stabilità finanziaria, tassazione, qualità della vita, istruzione, stabilità politica e sistema sanitario. Questi fattori spiegano in parte le massicce partenze dal Sud Africa, nonostante il suo notevole potenziale economico.

Henley & Partners stima che nell’aprile 2024 il Sudafrica conterà circa 374.00 milionari, in calo significativamente del 20% in un decennio, mentre la Nigeria ne avrà 8.200, in calo del 45% rispetto a dieci anni fa, principalmente a causa della continua svalutazione della sua valuta.

Inoltre, la migrazione di milionari è un indicatore cruciale della salute economica di un paese e delle sfide che deve affrontare per attrarre e trattenere investimenti a lungo termine.

-

NEXT Le Antille minacciate dall’uragano Béryl, classificato come “estremamente pericoloso”: notizie