Messico: violenza tra cartelli, ritrovati dieci corpi ad Acapulco

Messico: violenza tra cartelli, ritrovati dieci corpi ad Acapulco
Messico: violenza tra cartelli, ritrovati dieci corpi ad Acapulco
-

Dieci corpi sono stati rinvenuti in diversi punti del porto di Acapulco, nel sud del Messico, colpito dalla piaga della criminalità organizzata, ha reso noto il locale Segretariato di Pubblica Sicurezza.

• Leggi anche: Messico: più di 4.000 persone sfollate a causa della violenza in una località

• Leggi anche: Messico: cinque morti e un ferito in un attacco armato ad Acapulco

• Leggi anche: Messico: almeno 12 morti in uno scontro tra bande criminali

I corpi di due donne e quattro uomini sono stati abbandonati lunedì sera in un viale vicino a un mercato, ha detto alla stampa la segreteria, aggiungendo che gli altri corpi sono stati ritrovati dopo vari atti di violenza in altri quartieri della città.

Secondo la stampa locale, i sei corpi abbandonati, non ancora identificati, sarebbero stati lanciati da un’auto.

Le autorità hanno poi affermato di aver trovato i corpi di tre uomini e tre persone ferite dopo una sparatoria nel quartiere Emiliano Zapata, a nord della città.

E il corpo crivellato di proiettili di un altro uomo è stato scoperto sul viale che costeggia la costa, la zona turistica di Acapulco.

La famosa località balneare della costa del Pacifico, distrutta alla fine di ottobre da un potente uragano, si trova nello stato di Guerrero, uno dei più colpiti dalle attività criminali dei cartelli della droga. Nel 2023 vi sono stati registrati circa 1.890 omicidi.

Venerdì i corpi di quattro persone sono stati ritrovati smembrati ad Acapulco. Una delle vittime era candidata a una carica locale alle elezioni generali del 2 giugno.

La violenza legata ai cartelli ha provocato circa 450.000 morti e più di 100.000 dispersi dal 2006, quando il presidente Felipe Calderón (2006-2012) lanciò un’offensiva militare contro il traffico di droga.

-

NEXT Le Antille minacciate dall’uragano Béryl, classificato come “estremamente pericoloso”: notizie