Russia: donna ucraina condannata a 12 anni di carcere per azione contro la guerra

Russia: donna ucraina condannata a 12 anni di carcere per azione contro la guerra
Russia: donna ucraina condannata a 12 anni di carcere per azione contro la guerra
-

Il tribunale militare russo ha condannato a 12 anni di carcere una donna ucraina accusata di aver condotto un’azione a Mosca contro l’offensiva contro l’Ucraina, ha detto venerdì la sezione di Mosca del comitato investigativo russo.

• Leggi anche: Russia: un insegnante condannato a 20 anni di carcere per “alto tradimento”

• Leggi anche: Russia: russo-americani giudicati per “tradimento” per aver voluto aiutare l’Ucraina

• Leggi anche: Russia: il dissidente Orlov condannato al carcere

Il Comitato afferma che Kristina Lioubachenko ha lanciato palloncini a Mosca all’inizio di maggio 2023 con la bandiera della “Legione Libertà di Russia”, un’unità che afferma di essere composta da combattenti anti-Cremlino e classificata come organizzazione “terroristica” in Russia.

Secondo la stessa fonte, nello stesso periodo, avrebbe trasmesso anche commenti denigratori delle forze armate russe tramite altoparlanti posizionati nelle finestre di un appartamento e di una camera d’albergo.

È stata giudicata colpevole di “partecipazione alle attività di un’organizzazione terroristica” e di aver diffuso “false informazioni sull’esercito russo”, ha affermato in una nota il comitato investigativo.

Secondo questa fonte, l’imputata si è unita alla “Legione della Libertà Russa” nel marzo 2022, mentre si trovava in Svizzera, e poi si è recata a Mosca.

Secondo il media indipendente russo Mediazona, specializzato nel monitoraggio delle repressioni e dichiarato “agente straniero” in Russia, Kristina Lioubachenko, 35 anni, ha dovuto lasciare Kiev dove viveva con la sua famiglia dopo lo scoppio dell’operazione militare russa contro l’Ucraina nel febbraio 2022 .

Madre di due figlie, questa donna, che ha una madre malata e un nonno affetto da demenza mentale, si è rifugiata in Svizzera dove sarebbe stata intrappolata da un uomo che “si fingeva rifugiato ucraino” e gli aveva promesso soldi per l’organizzazione di “ azione pacifica contro la guerra” a Mosca, assicura Mediazona.

La giustizia russa ha condannato giovedì anche uno scolaretto quindicenne, Arséni Tourbine, della regione di Oriol (ovest), a 5 anni di carcere per i suoi presunti legami con la “Legione della Libertà di Russia” e la distribuzione di materiale anti-terrorismo. Volantini del Cremlino, secondo il sito indipendente a sostegno dei prigionieri politici russi, creato dai sostenitori della ONG Memorial.

In Russia, l’offensiva contro l’Ucraina è stata seguita da una repressione sfrenata contro ogni critica o presunto sostegno a Kiev.

Migliaia di persone sono state represse, con minacce, multe o pesanti pene detentive, alcune delle quali superano i 20 anni.

-

PREV Come un semplice contabile è riuscito a frodare più di tre milioni di persone
NEXT “Un serial killer psicopatico”: ritrovati 42 corpi di donne in una discarica in Kenya, l’assassino confessa i fatti