Il giudice Cannon è stato incoraggiato a ritirarsi dal caso dei documenti riservati

-

Peu après avoir hérité de l’affaire des documents classifiés de Mar-a-Lago, la juge fédérale de Floride Aileen Cannon a rejeté les conseils de deux collègues plus expérimentés l’encourageant à se retirer du dossier, selon une information inédite dévoilée ce jeudi parla New York Times (collegamento gratuito). Il giudice selezionato a caso ha rifiutato di archiviare il caso.

Per commentare il Volte : “La sua nomina ha suscitato perplessità perché ha poca esperienza processuale e aveva già mostrato un favore insolito al signor Trump, intervenendo in un modo che ha aiutato nell’indagine penale che ha portato alla sua incriminazione, solo per essere ribaltata da una corte d’appello conservatrice che ha bruscamente lo ha criticato. Gli sforzi straordinari e non rivelati dei colleghi del giudice Cannon per convincerla a dimettersi aggiungono un’altra dimensione alle crescenti critiche su come ha gestito il caso. »

IL Volte precisa in particolare che il giudice Cannon ha rotto con la tradizione rifiutando di delegare alcune richieste preliminari a un magistrato della Florida più esperto di lei, il giudice Bruce Reinhart, il primo a intervenire nel caso firmando il mandato di perquisizione dell’FBI che ha portato al sequestro di centinaia di documenti riservati a Mar-a-Lago nell’agosto 2022.

E il Volte ha aggiunto: “Da allora, il giudice Cannon ha dimostrato ostilità verso i pubblici ministeri, ha elaborato lentamente le istanze istruttorie e ha rinviato il processo a tempo indeterminato, rifiutandosi di fissare una data per il suo inizio mentre l’accusa e la difesa gli avevano detto che avrebbero potuto essere pronte per iniziare quest’estate. »

Secondo il giudice capo del distretto meridionale della Florida, Cecilia Altonaga, è una delle due persone che hanno consigliato a Cannon di ritirarsi dal caso. Volte. Ha provato due volte anziché una volta a convincere il collega, la seconda volta al telefono.

“Il presidente della Corte Suprema, nominato dall’ex presidente George W. Bush, avrebbe avanzato un’argomentazione più acuta: sarebbe disapprovato che il giudice Cannon supervisionasse il processo a causa di ciò che è accaduto durante l’indagine sul reato penale che ha portato all’incriminazione del signor Trump. per aver conservato illegalmente documenti di sicurezza nazionale dopo aver lasciato l’incarico e aver ostacolato gli sforzi del governo per recuperarli. »

Ma il giudice Cannon rifiutò. Nonostante la sua anzianità e responsabilità, il capo della giustizia non ha il potere di costringerla a cambiare idea.

Né il giudice Altonaga né il giudice Cannon hanno commentato il caso. L’altro giudice coinvolto in questo caso non è nominato nell’articolo Volte.

L’esclusività di Volte arriva alla vigilia di una serie di udienze sul caso dei documenti riservati, una delle quali è legata alla richiesta di annullamento del processo avanzata dagli avvocati di Trump.

PS: Siamo ormai entrati nel penultimo giorno della seconda campagna di raccolta fondi per questo blog nel 2024. Come indicava il termometro questo giovedì mattina, l’obiettivo target è raggiungibile purché il ritmo dei primi tre giorni non vacilli. Chiedo quindi a tutti coloro che visitano regolarmente questo blog in questo periodo critico della vita politica americana di contribuire al suo mantenimento, se non lo hanno già fatto. E grazie di cuore a chi lo ha già fatto!

(Foto Distretto meridionale della Florida)

Mi piace questa :

amo caricamento…

Categorie: Stati Uniti, Giustizia, PoliticaTag: Aileen Cannon, Bruce Reinhart, Cecilia Altonaga, Donald Trump

-

NEXT Le Antille minacciate dall’uragano Béryl, classificato come “estremamente pericoloso”: notizie