Solstizio d’estate | 20 giugno, il giorno più lungo dell’anno

Solstizio d’estate | 20 giugno, il giorno più lungo dell’anno
Solstizio d’estate | 20 giugno, il giorno più lungo dell’anno
-

Questo giovedì, per tutti gli abitanti della metà settentrionale del pianeta, è il solstizio d’estate. È il giorno più lungo dell’anno a nord dell’equatore ed è l’inizio dell’estate.


Pubblicato alle 11:06

Katrina Miller

Il New York Times

La Terra ha un solstizio ogni sei mesi, a giugno e dicembre. In primavera, il sole appare più alto nel cielo, ogni giorno alla stessa ora, fino a raggiungere lo zenit (questo giovedì).

Da venerdì le giornate si accorciano. Il sole sarà ogni giorno un po’ più basso nel cielo fino al solstizio d’inverno, il 21 dicembre.

A che ora cade il solstizio d’estate quest’anno?

Il solstizio d’estate avverrà questo pomeriggio alle 16:51, ora legale orientale. Questa è l’ora del giorno in cui il sole sorge più vicino al Polo Nord Celeste durante l’anno.

Perché ci sono i solstizi?

L’altezza del sole nel cielo varia ogni giorno perché la Terra ruota su un asse inclinato di 23,5 gradi rispetto alla verticale. Ciò significa che, a seconda del periodo dell’anno, gli emisferi si inclinano verso il sole o si allontanano da esso.

Questo è ciò che dà alla Terra le sue stagioni: quando la metà settentrionale del pianeta si inclina verso il sole, è estate; allo stesso tempo, la metà meridionale del pianeta si sta allontanando dal sole ed è l’inverno australe. Perché la Terra è inclinata in questo modo? Resta un mistero. Ma alcuni astronomi pensano che questa inclinazione abbia reso possibile la vita.

Nell’emisfero settentrionale, il solstizio d’estate si verifica quando l’inclinazione della Terra rispetto al sole è maggiore. Tuttavia, il caldo estremo in genere si manifesta più tardi, a luglio o agosto, mentre i raggi del sole riscaldano la nostra parte del pianeta.

Gli altri pianeti del sistema solare hanno un solstizio?

Ogni pianeta inclinato ha dei solstizi. Tutti i pianeti del nostro sistema solare hanno un’inclinazione assiale, ma alcuni sono più pronunciati di altri.

Venere e Giove hanno una leggera inclinazione, intorno ai 3 gradi. Mercurio, a 0,03 gradi, è appena inclinato. Urano, invece, è orientato a 97,8 gradi dalla verticale; quindi uno dei suoi poli talvolta punta direttamente verso il sole. Questa inclinazione estrema provoca alcune delle stagioni più spettacolari del nostro sistema solare.

Sia Saturno che Nettuno hanno un’inclinazione vicina a quella della Terra. Proprio come Marte, con 25,2 gradi (l’inclinazione del pianeta rosso è cambiata molto negli ultimi milioni di anni).

Come celebriamo il solstizio d’estate?

Ogni anno, le persone di tutto il mondo celebrano il solstizio di giugno con falò e feste. Sopra il circolo polare possiamo celebrare il sole di mezzanotte. Dall’altra parte del mondo, gli scienziati che vivono in Antartide tengono una celebrazione annuale dell’inverno centro-meridionale per celebrare la notte più lunga e buia del continente.

Altri si recano verso antiche rovine, come Stonehenge in Inghilterra o il Tempio del Sole in Perù, per salutare il sole del solstizio come facevano una volta gli antichi.

Questo articolo è stato pubblicato nel New York Times.

Leggi questo articolo nella sua versione originale (in inglese; abbonamento richiesto).

-

NEXT Le Antille minacciate dall’uragano Béryl, classificato come “estremamente pericoloso”: notizie