Morso paralizzante: salvata all’ultimo minuto un’escursionista ferita in montagna con il cellulare scarico

Morso paralizzante: salvata all’ultimo minuto un’escursionista ferita in montagna con il cellulare scarico
Morso paralizzante: salvata all’ultimo minuto un’escursionista ferita in montagna con il cellulare scarico
-

Un’escursionista californiana rimasta vittima di un morso paralizzante alla gamba mentre era sola nella foresta è riuscita a contattare i servizi di emergenza all’ultimo minuto prima che il suo cellulare si spegnesse la settimana scorsa.

“Circa la metà delle chiamate di emergenza ricevute dal SAR provengono da qualcuno la cui batteria del telefono sta per esaurirsi”, ha detto lunedì su Facebook Inyo County Search & Rescue (SAR).

Mercoledì scorso, l’organizzazione americana è riuscita a localizzare un’escursionista ferita sulle montagne della Sierra Nevada, in California, che era appena stata morsa da un possibile ragno e non sentiva più “la pelle delle gambe”, al punto da non riuscire più a continuare la discesa, ha riferito CBS News.

La donna si trovava in quel momento al Taboose Pass, vicino al John Muir Trail, un’area “molto meno mantenuta” dove gli escursionisti affrontano tratti “molto difficili” e “pendii molto ripidi”, oltre alla difficoltà di individuare il percorso, possiamo leggere.

Proprio mentre cercava di raccogliere acqua da un ruscello della zona, la donna è stata improvvisamente morsa.

Tuttavia, vedendo che stava perdendo la mobilità, l’escursionista avrebbe utilizzato le poche percentuali rimaste nella batteria del cellulare per contattare i servizi di emergenza intorno alle 18:30. Sarebbe poi riuscita a condividere le sue coordinate, prima di perdere il contatto dovuto alla batteria scarica del suo dispositivo.

La squadra di ricerca è comunque riuscita a localizzarla poco prima di mezzanotte e l’ha calata lentamente dai ripidi sentieri utilizzando delle corde, prima di trasferirla su una barella per continuare il viaggio, hanno notato i media americani.

Se le condizioni della donna non erano state specificate, l’organizzazione composta da volontari ha colto l’occasione per sensibilizzare gli escursionisti.

“Porta sempre una batteria [externe] per il vostro telefono, non utilizzate nulla che possa consumare la batteria o, meglio ancora, portate un telefono satellitare”, ha insistito Sua Altezza Reale nella sua pubblicazione.

-

PREV Anche nel Sud si sta rafforzando la coerenza della NATO
NEXT Orribile scoperta in una valigia a Bristol, in Inghilterra: “Le vittime non sono state formalmente identificate”