Il miliardario Frank McCourt desidera TikTok per creare una “nuova Internet”

Il miliardario Frank McCourt desidera TikTok per creare una “nuova Internet”
Il miliardario Frank McCourt desidera TikTok per creare una “nuova Internet”
-

Il miliardario americano Frank McCourt, proprietario dell’Olympique de Marsiglia, intende acquistare TikTok per salvare Internet dalle grinfie dei grandi social network che, secondo lui, stanno distruggendo la società e mettendo in pericolo i bambini.

Conosciuto negli Stati Uniti come ex proprietario della squadra di baseball dei Los Angeles Dodgers, il magnate del settore immobiliare protesta da anni contro il controllo dei colossi tecnologici che “ci manipolano”.

“Ed è per questo che vediamo ovunque nelle società libere che il mondo sta andando male”, ha dichiarato in un’intervista all’AFP, riferendosi all’ascesa dell’estrema destra in Francia che potrebbe ottenere la maggioranza dei seggi alle prossime elezioni legislative.

“C’è molta agitazione, molto caos, molta polarizzazione. Ma gli algoritmi funzionano bene e ci mantengono in questo stato costante”, spiega il miliardario prima di aggiungere che “è ora di cambiare la situazione”.

Questa sfiducia nei confronti di Internet, che definisce “predatore”, Frank McCourt attribuisce ai pericoli che queste piattaforme rappresentano per i suoi sette figli.

“Stiamo assistendo a casi di ansia, depressione e a una vera e propria ondata di suicidi tra i bambini”, sottolinea a margine della conferenza sulla tecnologia Collision di Toronto.

– “Fonte aperta” –

Di fronte a queste sfide, il miliardario si batte per una “nuova Internet” che, secondo lui, riprenderebbe il controllo del web dalle grandi piattaforme come Instagram, YouTube, TikTok o X.

“Queste piattaforme hanno centinaia di migliaia di attributi individuali su ognuno di noi”, spiega il settantenne, riferendosi alle nostre abitudini, alla nostra posizione, ma anche al nostro “modo di pensare, alle nostre emozioni, alle nostre reazioni, al nostro comportamento”.

Al contrario, la sua visione di una nuova Internet si tradurrebbe in un sistema open source, un protocollo decentralizzato in cui gli utenti controllano i propri dati, indipendentemente dai social network che utilizzano.

L’acquisizione di TikTok darebbe al suo progetto, noto come Project Liberty, una nuova dimensione grazie al contributo di milioni di utenti, la maggior parte dei quali giovani, sottolinea.

Project Liberty annovera tra i suoi sostenitori il pioniere di Internet Tim Berners-Lee, nonché Jonathan Haidt, professore alla New York University, il cui ultimo libro, “The Anxious Generation”, sostiene che gli effetti dei social media sui giovani sono devastanti.

– “Antidemocratico” –

Ma il miliardario americano non è l’unico a bramare il social network, la cui società madre ByteDance è cinese. Anche l’ex segretario al Tesoro di Donald Trump, Steven Mnuchin, ha espresso interesse.

Queste proposte, che alcuni considerano inverosimili, fanno seguito a un disegno di legge firmato dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden in aprile, che concede a TikTok 270 giorni per trovare un acquirente non cinese o rischiare di essere bandito nel paese.

“Washington teme che i dati di 170 milioni di americani possano essere recuperati e inviati in Cina, il che ovviamente costituisce una minaccia per la sicurezza nazionale”, stima Frank McCourt.

Tuttavia, non è sicuro che il social network venga prima o poi messo in vendita. L’azienda sta attualmente contestando la legge nei tribunali statunitensi e Pechino ha affermato che non accetterà di cedere il prodotto di una delle più grandi aziende tecnologiche del paese.

Anche se la vendita non dovesse andare a buon fine, Frank McCourt spera che l’argomento permetta “alle persone di rendersi conto che i loro dati vengono raccolti e inviati da qualche parte”, anche su altre piattaforme.

“Forse non andranno in Cina, ma andranno in un posto controllato da qualcuno che ha tutto sopra di te, e questo non è normale. Non è democratico”, dice.

Hai in mente un progetto immobiliare? Yakeey e Médias24 ti aiutano a realizzarlo!

-

PREV Gli Stati Uniti hanno ordinato di pagare quasi 6,8 miliardi di dollari all’Iran
NEXT Popolazione mondiale: il boom demografico non ci sarà