Il Parlamento georgiano annulla il veto presidenziale e approva la legge sull’influenza straniera

Il Parlamento georgiano annulla il veto presidenziale e approva la legge sull’influenza straniera
Il Parlamento georgiano annulla il veto presidenziale e approva la legge sull’influenza straniera
-
>>>>

Keystone-SDA

Questo contenuto è stato pubblicato su

28 maggio 2024 – 20:10

(Keystone-ATS) Martedì il Parlamento georgiano ha annullato il veto presidenziale e ha approvato una controversa legge sull’influenza straniera. Ciò nonostante le molteplici manifestazioni e avvertimenti da parte dell’UE e di Washington contro un testo modellato su una legge repressiva russa.

I deputati del partito al potere Sogno georgiano, in maggioranza alla Camera, hanno approvato la legge con 84 voti favorevoli e quattro contrari, spazzando via così il veto che la presidente filo-occidentale Salomé Zourabichvili aveva posto dopo l’approvazione del controverso testo in Parlamento. il 14 maggio. La maggior parte dei deputati dell’opposizione ha lasciato l’aula al momento del voto, ha osservato l’AFP.

I critici di questa legge, che hanno manifestato più volte a decine di migliaia dall’inizio di aprile, descrivono il testo come una “legge russa”, a causa della sua somiglianza con la legislazione sugli “agenti stranieri” utilizzata in Russia dal 2012. qualsiasi voce dissenziente.

La legge impone a qualsiasi ONG o organo di informazione che riceve più del 20% dei propri finanziamenti dall’estero di registrarsi come “organizzazione che persegue gli interessi di una potenza straniera” e di sottoporsi al controllo amministrativo. Diverse ONG hanno detto all’AFP che si aspettano che i loro beni vengano congelati e che il loro lavoro venga ostacolato quando la legge entrerà in vigore.

Anche prima del voto di martedì, i manifestanti hanno cominciato a radunarsi davanti al Parlamento, brandendo bandiere georgiane ed europee. In serata era prevista una manifestazione, come ha già visto Tbilisi, con decine di migliaia di persone.

Legislazione antidemocratica

Se il Sogno Georgiano assicurava che la legge mirava solo a costringere i media e le ONG alla trasparenza, l’opposizione georgiana e l’Unione Europea hanno denunciato una legislazione antidemocratica, incompatibile con le ambizioni di adesione dell’ex repubblica sovietica del Caucaso UNIONE EUROPEA.

Martedì ha anche affermato di essere “profondamente dispiaciuta” per l’adozione della legge.

-

PREV Barcellona: fine degli appartamenti turistici entro il 2029
NEXT Stupro antisemita di un’adolescente: “Sono stati dei mostri a fare questo”