Marlene Engelhorn, la giovane milionaria austriaca che ridistribuisce il 90% del suo patrimonio – rts.ch

Marlene Engelhorn, la giovane milionaria austriaca che ridistribuisce il 90% del suo patrimonio – rts.ch
Marlene Engelhorn, la giovane milionaria austriaca che ridistribuisce il 90% del suo patrimonio – rts.ch
-

Marlene Engelhorn, giovane multimilionaria austriaca, ha deciso di ridistribuire il 90% della sua eredità. Discendente del fondatore del colosso chimico tedesco BASF, ha affidato a un consiglio cittadino il compito di decidere, entro giugno, a chi ridistribuire l’equivalente di 25 milioni di franchi.

Proveniente da una famiglia di industriali che ha fatto fortuna nel XIX secolo, Marlene Engelhorn ritiene che il denaro ereditato dalla nonna multimiliardaria, morta nel 2022, sia “ingiusto”.

“Non potrei esserne felice. Perché decidiamo che nascere in una certa famiglia mi mette in una situazione completamente diversa dal 99% delle altre persone e mi rende potente? È una possibilità”, ha confidato giovedì al Spettacolo RTS Tout un monde.

E per continuare: “Non so perché, in una società democratica, non risolviamo questa ‘opportunità’. Le tasse possono gestire questi flussi di denaro e ridistribuirli. Avrebbero dovuto tassarmi (L’Austria non ha diritti di successione, ndr). L’imposizione potrebbe essere molto ampia, perché quello che resta alla fine è sempre un extra. Quindi non perdiamo”.

>> Rileggi: “Per favore tassateci!”, il grido accorato di 83 ultra-ricchi

Il trentenne ha optato per un approccio democratico senza precedenti, affidando la decisione di ridistribuire il 90% di questa eredità, ovvero 25 milioni di euro, a un consiglio cittadino. “In passato ho effettuato ridistribuzioni in cui decidevo chi riceveva i soldi, ma chi sono io per decidere? Non c’è alcuna legittimità in questo”, spiega.

“Lasciare andare il potere”

Furono così selezionate cinquanta persone per formare questo consiglio, secondo criteri volti a rappresentare fedelmente la società austriaca. “Ho cercato di vedere come potremmo riprodurre i mezzi democratici con le persone che in ultima analisi sono interessate dalle decisioni, al fine di creare un mezzo di ridistribuzione che prenda sul serio l’idea di non solo ‘rinunciare'” al denaro, ma al potere che va di pari passo. Come cittadini dovremmo essere invitati ai tavoli attorno ai quali si prendono le decisioni”, ritiene Marlene Engelhorn.

C’è stress, perché abbiamo una grande responsabilità. Ma trovo le discussioni affascinanti

Gerhard Seidl, membro del consiglio cittadino

Le discussioni, iniziate a marzo, si sono protratte per sei fine settimana. Gli esperti sono presenti per aiutare i membri del consiglio su alcuni punti tecnici, ma Marlene Engelhorn rimane esclusa dal processo. Ha imposto una sola regola: il denaro non può essere redistribuito a persone o attività contrarie alla Costituzione, sprezzanti della vita umana o orientate al profitto.

Gerhard Seidl, elettricista viennese di 52 anni, è uno dei membri: “C’è stress, perché abbiamo una grande responsabilità. Ma trovo le discussioni affascinanti. Tutti sono venuti con un’idea, ma molti sono già stati abbandonati per raggiungere un consenso Stiamo già cominciando a parlare di regole fiscali e di possibili cambiamenti. Stiamo facendo politica in modo più diretto.

Apri un pensiero più ampio

L’obiettivo di questa ridistribuzione non è solo distribuire 25 milioni di franchi, ma anche innescare un dibattito su una più equa ridistribuzione della ricchezza in Austria e, spera Marlene Engelhorn, in Europa. “Faccio parte dell’Iniziativa dei cittadini europei che mira a raccogliere firme per chiedere al Parlamento europeo di discutere sulla tassazione dei ricchi. È un dibattito molto complesso che deve svolgersi a tutti i livelli: comunale, regionale, nazionale, internazionale”, spiega.

I risultati del consiglio cittadino sono attesi entro il 9 giugno, parallelamente alle elezioni europee, e ciò potrebbe dare ulteriore risonanza all’approccio di Marlene Engelhorn.

>> Guarda di nuovo il ritratto di Marlene Engelhorn alle 12:45:

A Davos, una giovane milionaria denuncia le disuguaglianze ed esprime il desiderio di pagare più tasse / 12:45 / 1 min. / 23 maggio 2022

Isaure Hiace/vajo

-

NEXT Un candidato municipale assassinato in Messico, più di venti in totale