Emmanuel Macron minaccia di “andare a un referendum” sulla contestata riforma del corpo elettorale

Emmanuel Macron minaccia di “andare a un referendum” sulla contestata riforma del corpo elettorale
Emmanuel Macron minaccia di “andare a un referendum” sulla contestata riforma del corpo elettorale
-
>>>>
LUDOVIC MARIN/AFP Emmanuel Macron, qui il 24 maggio a Nouméa, si è detto pronto a sottoporre a referendum nazionale la contestata riforma del corpo elettorale in Nuova Caledonia.

LUDOVIC MARIN/AFP

Emmanuel Macron, qui il 24 maggio a Nouméa, si è detto pronto a sottoporre a referendum nazionale la contestata riforma del corpo elettorale in Nuova Caledonia.

POLITICA – Aumento di pressione. Emmanuel Macron, in un’intervista a parigino pubblicato questo sabato 25 maggio.

“Posso andare al referendum in qualsiasi momento” su questa riforma già adottata dal Senato e poi dall’Assemblea, ha sostenuto Emmanuel Macron, ricordando però che il suo desiderio iniziale è che gli eletti della Nuova Caledonia si trovino d’accordo su “un accordo globale che arricchirebbe il testo già votato dal Parlamento”.

Macron non voleva un “passaggio forzato”

Visitando Nouméa il 22 e 23 maggio in un contesto eruttivo, il Presidente della Repubblica ha dichiarato “escludere” UN “passaggio forzato” della riforma elettorale all’origine dei disordini.

Anche Emmanuel Macron aveva concesso un termine di “ poche settimane “ trovare, una volta tornata la calma, questo accordo che dovrà integrare la questione dell’elettorato, al termine di una giornata di incontro con tutti i partiti, lealisti radicali, moderati e separatisti.

D’altro canto aveva escluso categoricamente il ritorno ai tre referendum di autodeterminazione che, nel 2018, 2020 e 2021, si sono conclusi tutti con la vittoria del partito repubblicano. ” NO “ all’indipendenza. Il risultato del terzo scrutinio resta contestato dai separatisti che, in piena epidemia di Covid, avevano invitato le loro truppe a boicottarlo.

Vedi anche su HuffPost :

La lettura di questo contenuto potrebbe comportare l’inserimento di cookie da parte dell’operatore terzo che lo ospita. Tenendo conto delle scelte che hai espresso riguardo al deposito dei cookie, abbiamo bloccato la visualizzazione di questo contenuto. Se desideri accedervi devi accettare la categoria di cookie “Contenuti di terze parti” cliccando sul pulsante sottostante.

Riproduci video

-

NEXT Un candidato municipale assassinato in Messico, più di venti in totale