in Slovacchia, il presidente eletto invita i partiti a “sospendere” le loro campagne dopo l’attacco al primo ministro Robert Fico

in Slovacchia, il presidente eletto invita i partiti a “sospendere” le loro campagne dopo l’attacco al primo ministro Robert Fico
in Slovacchia, il presidente eletto invita i partiti a “sospendere” le loro campagne dopo l’attacco al primo ministro Robert Fico
-

Il primo ministro slovacco “non si trova in una situazione che minacci la sua sopravvivenza in questo momento”

Il primo ministro slovacco Robert Fico in uno stato “critico” dopo essere stato ferito da diversi proiettili mercoledì, è stato sottoposto a un intervento chirurgico che è andato bene, ha detto alla BBC il vice primo ministro Tomas Taraba. “Penso che alla fine sopravviveràha assicurato. Al momento non si trova in una situazione che minaccia la sua sopravvivenza. »

Robert Fico, 59 anni, è stato evacuato in elicottero a Banska Bystrica, una città nella Slovacchia centrale, ha detto il governo in una nota. Secondo il ministro della Difesa, Robert Kaliniak, recatosi all’ospedale dove è stato operato il primo ministro, questo attentato è “un attacco politico” a cui sarà necessario “reagire di conseguenza”.

Secondo i media slovacchi la persona arrestata è un uomo di 71 anni originario di una cittadina situata a un’ora di macchina da Handlova. Ex guardia giurata di un supermercato, aveva fondato un piccolo club di letteratura e scriveva poesie, senza mai riuscire a sfondare. Sette anni fa pubblicò un video su YouTube in cui diceva di voler lanciare un partito politico “contro la violenza”, pur avendo pubblicato testi profondamente ostili ai migranti o ai rom.

Dopo essere tornato al potere come primo ministro in ottobre, Robert Fico ha messo in dubbio la sovranità dell’Ucraina e ha interrotto tutti gli aiuti militari al paese. Questo ex membro del Partito Comunista, che ha fondato il proprio gruppo e rifiuta le etichette di “populista” e di “demagogo”, si è opposto alle sanzioni contro la Russia. Ad aprile ha tuttavia cambiato tono riguardo alla guerra in Ucraina, sostenendo una soluzione pacifica e rispettosa “integrità territoriale” da questo paese.

I vertici delle istituzioni dell’Unione Europea hanno reagito con forza alla notizia. La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, si è particolarmente rammaricata “lo spregevole attacco” contro il primo ministro slovacco, pronunciandosi in tal senso “Tali atti di violenza non trovano posto nella nostra società e minano la democrazia, il nostro bene comune più prezioso”.

-

PREV Questa è la capitale planetaria dello stress e del superlavoro
NEXT Slovacchia: il presidente vuole “sospendere” la campagna europea