Confessioni di un trafficante d’armi: “Di solito è un regalo per una donna”

Confessioni di un trafficante d’armi: “Di solito è un regalo per una donna”
Confessioni di un trafficante d’armi: “Di solito è un regalo per una donna”
-

Maometto (nome cambiato) è un importante venditore di armi sul mercato nero nel sud del Libano. Maestro dello scambio di favori e di buone pratiche, è protagonista di questo business da quasi 25 anni. “Ma non vendo ai bambini, solo alle élite”, afferma. Lo abbiamo incontrato a casa sua, nel sud del Paese, per la prima volta nel novembre 2021, e la seconda volta nell’aprile 2024. Ci offre un tuffo esclusivo in un ambiente dove è estremamente raro correre il rischio di parlare alla stampa.

Quando ci incontriamo per la prima volta alla fine del 2021, gli affari di Mohammad vanno a gonfie vele: stima che le sue vendite siano aumentate dell’80% negli ultimi due anni.“La gente ha paura. La maggior parte dei miei clienti acquista un’arma per proteggersi dai furti., spiega poi. La crisi finanziaria aveva colpito tre anni prima e il sistema bancario non era riuscito a resistere allo shock. Non si tratta più di mettere i soldi in banca, tutti nascondono i propri soldi in casa – il tutto in un contesto di vuoto politico e scontri tra comunità. “Sono davvero sorpreso dal profilo dei nuovi clientilui continua. La maggior parte di loro non ha mai posseduto una pistola. Padri o donne. Tocca ferro, gli affari stanno funzionando davvero bene”.

Buone idee regalo

Chi dice nuovi clienti dice nuovi bisogni. Le armi oggi in voga sono pistole di piccolo calibro (9 o 6 mm), destinate alla protezione più che a compiere attacchi violenti. “Guarda, questo sarebbe perfetto per te, elogia Mohammad mentre ci porge la piccola pistola cromata. Anche se il proiettile è piccolo, puoi uccidere con esso. Di solito è un regalo che un uomo fa a una donna. Può portarlo facilmente nella borsa. Questi nuovi clienti sono l’esatto opposto di quelli che si avvicinavano a Mohammad prima della crisi economica del 2019. “Prima, la M4 (Fucile militare americano, ndr.) o l’MP5 (Mitragliatore tedesco, ndr.) hanno avuto un enorme successo. Alcuni clienti, spesso libanesi che fanno affari in Africa, hanno speso 12.000 dollari solo per mettersi in mostra, fa parte della nostra cultura”.

-

PREV Tbilisi: i giovani georgiani chiedono la democrazia
NEXT Sparato al primo ministro slovacco: Robert Fico dovrebbe sopravvivere