La Corea del Sud crea un ministero per incoraggiare le nascite

-

La Corea del Sud sta affrontando una crisi demografica così grave che il governo ha appena creato il Ministero per la pianificazione del basso tasso di natalità per affrontare il problema. Seoul definisce la situazione un’emergenza nazionale.

Il Paese aveva il tasso di fertilità più basso del pianeta nel 2023, ovvero 0,72 figli per donna. In assenza di una forte immigrazione, il tasso di fertilità per evitare il declino demografico è 2,1.

L’età media in cui una donna coreana diventa madre per la prima volta è di 33,6 anni, l’età più alta tra i paesi membri dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE).

Gli investimenti statali per circa 300 miliardi di dollari canadesi in vari programmi di incentivi dal 2006 non hanno permesso di invertire questa tendenza che fa temere il peggio.

Le stesse aziende offrono incentivi finanziari per incoraggiare i propri dipendenti ad avere figli. Il gruppo Booyoung, specializzato in costruzioni, ha annunciato a febbraio che donerà l’equivalente di 7 milioni di dollari canadesi per 70 bambini nati a partire dal 2021.

Da parte sua, Lee Hyewon è incinta di quattro mesi. Può testimoniare le difficoltà incontrate nel tentativo di creare una famiglia in Corea del Sud nel 2024.

Questa donna di 39 anni ha lasciato il suo lavoro di 13 anni presso un’azienda di pubbliche relazioni per poter avere un figlio e avviare un’attività in proprio.

>>>>

Apri in modalità a schermo intero

Lee Hyewon è incinta di quattro mesi.

Foto: Radio-Canada / Philippe Leblanc

Dice di aver visto troppe donne messe da parte nell’azienda in cui lavorava dopo aver messo su famiglia. Diversi colleghi che erano in ascesa sono stati ignorati per promozioni che lei credeva meritassero.

Ritiene che l’assenza di modelli femminili in grado di conciliare lavoro di alto livello, ambizioni personali e vita familiare giochi un ruolo importante.

Anche il tasso di matrimonio giovanile è diminuito nella nostra società. Sia gli uomini che le donne esitano quindi a sposarsi. Il motivo principale è che abbiamo aspettative molto elevate di stabilità finanziaria prima di creare una famiglia. E nella nostra economia in questo momento, è davvero difficiledice Lee Hyewon.

Un costo elevato

In un parco di Seoul dove ascolta ogni giorno musica nostalgica e guarda i suoi amici giocare qualche partita a scacchi coreani o a janggi, un pensionato di 80 anni che ha scelto di non rivelare il suo nome dice di capire i giovani.

Oggigiorno è insostenibile mettere su famiglia, dice. I giovani non hanno posti di lavoro stabili e l’inflazione rende tutto insostenibile.

Non vuole che gli anziani siano visti come un peso da questi giovani alle prese con una situazione finanziaria più precaria. L’invecchiamento della popolazione porterà a crescenti costi sanitari e aumenterà il carico di lavoro dei medici sudcoreani.

>>>>

Apri in modalità a schermo intero

Gli anziani giocano a scacchi coreani, o janggi, in un parco di Seoul.

Foto: Radio-Canada / Philippe Leblanc

Migliaia di giovani medici sono impegnati da due mesi in una situazione di stallo con il governo. Molti di loro si sono dimessi e hanno manifestato contro il progetto di aumentare il numero delle ammissioni alle facoltà di medicina.

Il governo ritiene che questa misura sia essenziale di fronte all’invecchiamento della popolazione. I medici chiedono invece una riforma del servizio sanitario.

Secondo le previsioni demografiche, la Corea del Sud diventerà ufficialmente una cosiddetta società. super vecchio a partire dal prossimo anno. Su una popolazione di 50 milioni circa il 20% avrà più di 65 anni.

Il Paese sta intensificando gli sforzi per garantire che gli anziani restino più a lungo nel mercato del lavoro.

>>>>4:35

Il rapporto di Philippe Leblanc

Una seconda carriera

A 61 anni e dopo una carriera nella finanza, Chang Eungwhan avrebbe potuto andare in pensione. Assicura invece la conformità di un nuovo edificio a Seul. È diventato ispettore edile.

Continuo a lavorare per sentirmi finanziariamente a mio agio. Voglio continuare a pagare l’istruzione dei miei figli e anche poter aiutare la mia famiglia se ce ne sarà bisognosostiene.

Chang Eungwhan ha completato i corsi necessari per ottenere la certificazione per iniziare la sua seconda carriera presso un centro di transizione occupazionale del Ministero del Lavoro coreano. Durante il colloquio hanno esaminato la mia esperienza e le mie qualifiche e mi hanno suggerito di diventare ispettore edile.lui spiega.

Il governo sudcoreano ha aperto 33 centri di transizione di questo tipo per mantenere gli anziani nel mondo del lavoro. Queste strutture si rivolgono a persone di età pari o superiore a 40 anni che stanno pianificando la pensione e che in seguito desiderano continuare a lavorare in un altro settore.

Grandi conglomerati come Samsung reclutano da questi centri governativi. L’anno scorso hanno preso lezioni lì circa 110.000 coreani.

Il % dei coreani ha più di 40 annianni oggi. L’età pensionabile è piuttosto bassa in Corea. Sebbene l’età pensionabile ufficiale sia 60 annianni, la maggior parte delle persone va in pensione intorno ai 49 annianni. I principali servizi che offriamo sono la ricerca di lavoro e la formazione professionale.”,”text”:”La tendenza è in aumento, rileva Ma Gye Dee, direttore del centro governativo di Gyeonggi. Oggi il 60% dei coreani ha più di 40 anni. L’età pensionabile è piuttosto bassa in Corea. Sebbene l’età pensionabile ufficiale sia 60 anni, la maggior parte delle persone va in pensione intorno ai 49 anni. I principali servizi che offriamo sono la ricerca di lavoro e la formazione professionale.”}}”>La tendenza è in aumento, nota Ma Gye Dee, direttrice del centro governativo di Gyeonggi. Oggi il 60% dei coreani ha più di 40 anni. L’età pensionabile è piuttosto bassa in Corea. Sebbene l’età pensionabile ufficiale sia 60 anni, la maggior parte delle persone va in pensione intorno ai 49 anni. I principali servizi che offriamo sono la ricerca di lavoro e la formazione professionale.

Rinvio alla pensione

La situazione è così preoccupante che i sindacati propongono di posticipare l’età pensionabile ufficiale.

Il professore associato presso l’Institute on Aging dell’Università della Corea, Lee Soo Young, ha affermato che, secondo le proiezioni che prevedono un declino demografico entro vent’anni, la popolazione attiva della Corea del Sud diminuirà di 13 milioni di persone nel 2050.

>>Un uomo parla davanti ad una biblioteca.>>

Apri in modalità a schermo intero

Lee Soo Young è professore associato presso l’Institute on Aging della Korea University.

Foto: Radio-Canada / Philippe Leblanc

L’esperto, che in precedenza ha lavorato per il governo sudcoreano, aggiunge che l’onere sociale continuerà ad aumentare per i lavoratori e che il rischio di un divario sempre più ampio tra lavoratori di generazioni diverse è grande, poiché le loro competenze non sono nelle stesse aree dell’economia attualmente.

Il modo in cui utilizzeremo questa forza lavoro più anziana determinerà la sopravvivenza della nazione e dell’economia sudcoreana, a suo avviso. Se non integriamo maggiormente gli anziani, la Corea del Sud non sarà più in grado di essere produttiva. A tal fine è necessario integrare più attivamente le nuove tecnologie nonché una formazione professionale costante per la forza lavoro più anziana.

Chang Eungwhan intende continuare a fornire la sua parte di impegno per molto tempo a venire. Oltre al suo nuovo lavoro come ispettore edile, sta studiando per diventare tecnico della sicurezza. anni, se la mia salute lo consente”,”text”:”Questo è il tipo di lavoro in cui potrei lavorare fino a 80 anni, se la mia salute lo consente”}}”>Questo è il tipo di lavoro che potrei svolgere fino a 80 anni, salute permettendo.lui dice.

Da parte sua, Lee Hyewon continua a lavorare normalmente, principalmente da casa, anche se è incinta di quattro mesi.

Il futuro della società coreana, però, la preoccupa più di prima. Spera di contribuire a cambiare gli atteggiamenti e contribuire a risolvere il problema demografico della Corea del Sud.

Penso molto al mondo che mio figlio e la prossima generazione erediteranno. Spero davvero di dare un esempio dimostrando loro che anche all’interno della famiglia, come donna, sono capace di continuare il mio sviluppo personale dentro e fuori casalei dice.

Con la collaborazione di Lee Hyun Choi

-

PREV I METODI MUSCOLARI DI ISRAELE PER SILENZIARE LA CPI
NEXT VIDEO | Il motore dell’aereo prende fuoco durante il decollo