Yahya Sinwar ha incaricato la polizia segreta di reprimere il dissenso a Gaza (New York Times)

-

Lo ha rivelato lunedì il capo dell’organizzazione terroristica Hamas a Gaza, Yahya Sinwar, che ha creato e supervisionato una forza di polizia segreta che monitorava e compilava file sui civili contrari ad Hamas, come la Stasi della Germania dell’Est. New York Times. I documenti sequestrati nella Striscia di Gaza indicano che questa polizia segreta, chiamata Servizio di Sicurezza Generale, ha preso di mira, tra gli altri, giornalisti, giovani e molti altri che mettevano in dubbio il potere di Hamas nel territorio palestinese.

type="image/webp"> type="image/webp">>>>>>>
Terroristi di HamasAbed Rahim Khatib/Flash90

Chiunque abbia partecipato a una manifestazione contro un rappresentante di Hamas o qualsiasi altro esponente del governo del gruppo terroristico, così come chiunque abbia criticato pubblicamente l’organizzazione, è stato sottoposto a indagine da parte del Servizio di sicurezza generale. Secondo il rapporto, la missione di questa polizia segreta era quella di reprimere ogni dissenso a Gaza New York Times.

type="image/webp"> type="image/webp">>>>>>>
Terroristi di HamasFoto AP/Adel Hana)

I giornalisti sono stati seguiti e intimiditi, le critiche ad Hamas rimosse dai social media e le proteste contro il gruppo terroristico represse. Tra il 2016 e il 2023 sono stati creati dossier su almeno 10.000 abitanti di Gaza dal Servizio di sicurezza generale, composto da 856 agenti che disponevano di un budget mensile di 120.000 dollari, ha riferito il giornale.

-

PREV Il Vaticano pubblica una procedura da seguire per essere perdonati dei propri peccati nel 2025 – rts.ch
NEXT Armi nucleari in Svezia durante la guerra?