Arrivano i bianchi, le cosche cambiano strategia

Arrivano i bianchi, le cosche cambiano strategia
Arrivano i bianchi, le cosche cambiano strategia
-

una nota della redazione

Per cercare di far credere che non ci sono loro dietro l’occupazione del territorio nazionale, secondo un piano ben definito che stanno portando avanti alla lettera dividendo la Repubblica in piccoli “territori perduti” e mettendo Port-au-Prince nel fuoco e nel sangue, le bande terroristiche chiedono alla popolazione di insorgere contro la presenza dei bianchi, i capi dei loro capi, commentiamo in privato.

Questi delinquenti, la maggior parte dei quali sanno a malapena leggere e scrivere, con politiche di apprendimento, alfabetizzazione e integrazione inesistenti, hanno messo in atto un’altra strategia, su consiglio dei loro padroni di schiavi apolidi, invitando la gente a dire no all’occupazione, mentre è vero I patrioti haitiani vedono nei loro atti di cieca violenza, durante i 30 lunghi mesi del regno di Ariel-André Michel-Edmonde Beauzile, il leitmotiv della risoluzione 2699 dell’ONU.

Il ritorno di una forza non ONU, qualche tempo dopo la partenza obbligata della MINUSTHA, all’origine di una recrudescenza del mortale colera ad Haiti, è visto oggi come “yon pen beni” una manna dal cielo per gli haitiani che aspettano disperatamente il ripristino della sicurezza nel paese e libera circolazione delle merci.

Le bande, dal canto loro, stanno rivedendo i loro piani e le immagini video mostrano un leader terrorista che distribuisce ai più indigenti banconote sottratte a sfortunati che lottano per ottenere prestiti bancari.

In tutto questo trambusto sorge una sola domanda. Gli haitiani si lasceranno ancora una volta intrappolare da bande terroristiche armate che lavorano per distruggere il paese al punto da portarci all’occupazione del territorio nazionale da parte di forze keniote e giamaicane che non hanno assaporato gli ideali di indipendenza che più di un tempo cento anni dopo l’epopea di Vertieres, il 18 novembre 1803?

Attenzione a lasciarvi intrappolare dalle bande, ricordate la presa di Varreux da parte del leader della banda terroristica Barbecue, giorni prima della convocazione del Consiglio di Sicurezza nell’ottobre 2022, quando Ariel Henry e il suo governo disfattista chiesero e ottennero il dispiegamento di un “robusto” ” forza ad Haiti? Questa forza “robusta” ha ora l’approvazione del Lavaassien Lesly Voltaire e Montaniano Fritz Jean. OH. Politica haitiana che sporco gioco di interessi!

Mi piace questa :

amo caricamento…

-

PREV nove morti in due attacchi contro i candidati
NEXT Italia…un grave incidente stradale costa la vita a un giovane marocchino