a Mosca l’esercito russo espone il suo bottino di guerra

a Mosca l’esercito russo espone il suo bottino di guerra
a Mosca l’esercito russo espone il suo bottino di guerra
-

Pubblicato il 05/01/2024 20:48

Durata del video: 2 minuti

type="image/avif">>>>

Guerra in Ucraina: a Mosca l’esercito russo espone il suo bottino di guerra
Guerra in Ucraina: a Mosca l’esercito russo espone il suo bottino di guerra
(Francia 2)

In Ucraina, mercoledì 1 maggio, cinque civili sono rimasti uccisi in nuovi bombardamenti nella regione di Kharkiv. A Mosca l’esercito russo espone droni, lanciarazzi e carcasse di carri armati sottratti al nemico.

Questa è l’attrazione del 1° maggio a Mosca (Russia): i trofei di guerra dell’esercito russo in Ucraina, tutti sequestrati sul campo di battaglia, come un carro armato americano Abrams carbonizzato. In totale, una trentina di veicoli blindati e una collezione di missili provenienti da 12 paesi. Il pezzo forte dello spettacolo è un leopardo tedesco.

Sono esposti moderni carri armati tedeschi, ma anche un altro della Wehrmacht della Seconda Guerra Mondiale, con sopra un messaggio: “La storia si ripete.” Questo è il significato che gli organizzatori hanno voluto dare a questo evento.

Ma questo riferimento alla Germania di Hitler vale anche per i paesi che oggi forniscono armi all’Ucraina, come la Francia? “Tutto l’equipaggiamento militare occidentale, indipendentemente dal paese di origine, viene consegnato al regime nazista a Kiev ed è percepito come arma nazista.“, afferma Andrey Loubtchikov, del Museo Centrale delle Forze Armate della Federazione Russa. Sebbene gran parte di questo equipaggiamento fosse già esposto a Mosca da due anni, quest’anno il legame è più marcato con la Seconda Guerra Mondiale.

-

PREV 1.500 persone fanno il saluto fascista a Milano, la giustizia apre un’inchiesta
NEXT La Colombia afferma che interromperà le relazioni diplomatiche con Israele