una storia vera dietro il capolavoro di Terrence Malik

una storia vera dietro il capolavoro di Terrence Malik
una storia vera dietro il capolavoro di Terrence Malik
-

UNA VITA NASCOSTA – Terrence Malik mette in discussione l’eroismo, il dubbio e la fede in questo film ispirato a una storia vera.

Una vita nascosta è rimasto senza un premio importante al Festival di Cannes 2019 ma è stato acclamato dal pubblico presente sulla Croisette. Ispirato da una storia vera, il film di Terrence Malick ripercorre la vita di Franz Jäggerstätter, un contadino austriaco che si distinse rifiutandosi di giurare fedeltà a Hitler, mentre in Europa infuriava la Seconda Guerra Mondiale. Il regista americano ha deciso di riabilitare la storia e il coraggio di quest’uomo, vittima del nazismo. Di fronte a questa storia commovente, il regista mette in discussione la fede, il dubbio e l’eroismo.

Sinossi – Franz Jäggerstätter vive con la moglie e i figli in un piccolo villaggio del Tirolo. Cerca di condurre una vita pacifica e onesta. Quando la Germania nazista annesse l’Austria, fu mandato a studiare e tornò qualche tempo dopo, non esitando a esprimere il suo disaccordo con i nazisti. Ciò gli valse il rifiuto di alcuni residenti circostanti. Ma Franz non si arrende. Non vuole uccidere per il suo paese. Quando scoppia la guerra, viene incorporato. Ma poiché si rifiutò di giurare fedeltà ad Adolf Hitler, fu imprigionato. Anche se non sempre capisce la sua testardaggine, sua moglie Franziska è determinata a sostenerlo a tutti i costi.

La critica francese ha così accolto favorevolmente A Hidden Life, uscito nelle sale mercoledì 11 dicembre 2019. “Intenso e accattivante” per Elle, “un’opera commovente” per Le Parisien, è la profondità dell’intrigo e la bellezza di questo film che ha sedotto i media. “Terrence Malick tocca il sublime con questo capolavoro istantaneo, che travolge con il suo potere evocativo e le dimensioni della sua messa in scena”, osserva conquistato il JDD. I film di Terrence Malick sono rinomati per essere molto lirici e talvolta hanno difficoltà a trovare il sostegno del grande pubblico.

Se il regista conserva il suo tocco molto riconoscibile (simbolico, spirituale e pieno di riflessioni metafisiche), A Hidden Life rimane il suo film più accessibile secondo i critici cinematografici: “Terrence Malick ritorna al suo lirismo panteistico e firma un film di travolgente bellezza sulla fede e dubbio”, si entusiasma la stampa specializzata Première. Chi non si è lasciato (ancora) convincere dalla filmografia di questo cineasta assolutamente unico, forse potrà lasciarsi tentare da quest’ultimo lavoro.

Hai visto Una vita nascosta? Esprimi la tua opinione su Linternaute.com

Una vita nascosta racconta una storia vera terribile e poco conosciuta. Il film di Terrence Malick segue il destino di Franz Jägerstätter, un contadino austriaco considerato oggi obiettore di coscienza. Dopo l’invasione dell’Austria nel 1938 da parte dell’esercito di Hitler, fu l’unico nel suo villaggio a votare contro questa annessione (l’Anschluss), nonostante il terrore che i nazisti imponevano in quel momento. Espresse più volte la sua opposizione al regime nazista, fino a rifiutare di combattere per il Terzo Reich nel 1943.

Verrà poi imprigionato a Berlino e condannato a morte. Il 9 agosto 1943 fu giustiziato mediante decapitazione nella prigione di Brandeburgo. Quasi 65 anni dopo, nel 2007, Papa Benedetto XVI chiese che Franz Jägerstätter fosse considerato un martire della Chiesa cattolica. Da allora è stato beatificato e venerato come beato e martire.

-

PREV I nostri dieci preferiti da 1minute2court, un festival di cortometraggi su Instagram
NEXT 71 anni e 20 film d’azione: quando rivedremo al cinema questo grande attore? – Notizie sul cinema