l’unico cinema parigino che avrebbe dovuto proiettare il nuovo Polanski deprogramma il film

l’unico cinema parigino che avrebbe dovuto proiettare il nuovo Polanski deprogramma il film
l’unico cinema parigino che avrebbe dovuto proiettare il nuovo Polanski deprogramma il film
-

Di TBC

Pubblicato
18 minuti fa

Milan Peschel e Mickey Rourke Il Palazzo di Roman Polanski.
Film di cappa e spada

Il direttore del cinema Studio Galande, nel cinema Ve arrondissement, spiega di “essere stato intrappolato” dal distributore che “gli ha venduto il film” e si rammarica “della sua cattiva condotta professionale”.

“Non ero a conoscenza di queste storie su Polanski.” Il direttore del cinema Studio Galande, nel cinema Ve quartiere di Parigi, Hicham Benmohammed, è l’unico professionista ad aver programmato le proiezioni del nuovo film di Roman Polanski a Parigi, Il Palazzo . Mercoledì 15 maggio, alle 20, si sarebbe tenuta la prima sessione. Ma nel pomeriggio il regista ci ha annunciato che avrebbe definitivamente cancellato il film. Hicham Benmohammed assicura di non essere a conoscenza delle vicende legali di Roman Polanski. Si rammarica “la sua cattiva condotta professionale”, “disattenzione”. Spiega anche “essere rimasto intrappolato” dal distributore che “ha venduto bene il film”.

“Cancellerò tutto” spiegò infine, molto imbarazzato. Ma questa decisione viene presa nel frattempo Il Palazzo è programmata, si riserva la possibilità di mantenere una sola sessione. Se gli spettatori si presentano numerosi per la sessione delle 20:00, “par rispetto per il pubblico”, non li manderà a casa. La proiezione è ancora prenotabile sul sito del cinema Studio Galande.

L’ultimo film di Roman Polanski, Il Palazzo, è stato presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia a settembre. Secondo il nostro giornalista Étienne Sorin, la satira sugli ultra-ricchi del controverso cineasta è un fallimento monumentale. E non aveva trovato un distributore per l’uscita nelle sale fino alle ultime settimane. “Non capisco la cabala attorno a Polanski, un regista novantenne che vive a Parigi ed è ancora attivo”, ha spiegato Sébastien Tiveyrat, capo di Swashbuckler Films, annunciando che stava affrontando il compito “Per me era inconcepibile che un’opera di questo genio del cinema restasse invisibile nelle sale francesi. spiegò allora senza aver visto il film. Alla fine, una manciata di sale lo proietteranno in Francia ma probabilmente non allo Studio Galande e quindi nessuno a Parigi.

Roman Polanski, 90 anni, è accusato di stupro e violenza sessuale da parte di un totale di dieci donne. Accuse che lui nega categoricamente. Mentre il 77e Il festival di Cannes è appena iniziato e la nuova ondata di Metoo si sta diffondendo sulla Croisette e nel mondo del cinema più in generale, l’uomo è diventato il simbolo della violenza sulle donne, mentre un velo torbido ormai ricopre la sua filmografia. Nel 2020, ha ricevuto il suo quinto César per il suo film Accuso, durante una cerimonia memorabile posta sotto il segno del femminismo e della rabbia. Questa settimana, mentre veniva citato in giudizio per diffamazione dall’attrice britannica Charlotte Lewis, Roman Polanski è stato assolto dal tribunale di Parigi. Si era qualificato “bugie odiose” le accuse di stupro dell’attrice.

-

PREV Il miglior film di fantascienza del 2024 avrà diritto a una serie spin-off e si preannuncia fantastico
NEXT l’unico cinema parigino che avrebbe dovuto proiettare il nuovo Polanski deprogramma il film in modo disastroso