“Un film su vecchi signori libidinosi”: schiacciato dalla critica, The Palace di Polanski esce mercoledì nelle sale – Cinema News

“Un film su vecchi signori libidinosi”: schiacciato dalla critica, The Palace di Polanski esce mercoledì nelle sale – Cinema News
“Un film su vecchi signori libidinosi”: schiacciato dalla critica, The Palace di Polanski esce mercoledì nelle sale – Cinema News
-

A 8 mesi dalla sua presentazione alla Mostra del Cinema di Venezia, “The Palace”, l’ultimo film di Roman Polanski, arriva nelle sale questo mercoledì, senza promozione né comunicazione, e accompagnato da recensioni corrosive.

Di cosa si tratta ?

In un grande albergo, la sera del 31 dicembre 1999, all’alba del nuovo millennio, si sono incrociati i destini di alcuni ospiti e dello staff di questa struttura situata nelle Alpi svizzere.

The Palace è il 24esimo lungometraggio di Roman Polanski. Le riprese si sono svolte nel 2022, in Svizzera, nell’hotel a 5 stelle Gstaad Palace. La trama assume la forma di una sessione chiusa. Nel cast troviamo tra i personaggi più famosi Fanny Ardant, John Cleese e Mickey Rourke. Completano il cast l’attore tedesco Oliver Masucci e l’attore portoghese Joaquim de Almeida.

Una gita in un contesto particolare

È in un contesto molto particolare che arriva The Palace, l’ultimo film di Roman Polanski. Ieri è caduta la sentenza in uno dei processi contro Roman Polanski (quest’ultimo è stato assolto nei confronti dell’attrice Charlotte Lewis), ed è quindi il giorno dopo questa notizia legale che arriva il suo 24esimo lungometraggio.

Speciale anche il calendario delle uscite cinematografiche, visto che il lancio del 77esimo Festival di Cannes monopolizza tutta l’attenzione. A scapito delle uscite cinematografiche fuori Cannes. Un modo di fare controprogrammazione e/o occupare una data solitamente poco apprezzata dai distributori cinematografici.

Solo una sala proietterà il film a Parigi

Dopo essere stato selezionato fuori concorso dal Festival di Venezia lo scorso settembre, The Palace è rimasto per diversi mesi senza distributore francese. Al punto che alcuni si interrogavano sulla possibile uscita nelle sale del film. Alla fine è stata la piccola struttura chiamata Swashbuckler, che di solito è specializzata nella ripubblicazione di film storici, a intraprendere il progetto di distribuire il film.

Come indica Le Parisien, solo una sala parigina proietterà il film e, in totale, 82 sale in tutta la Francia, poche rispetto alle 520 sale che hanno proiettato il suo precedente lungometraggio, J’accuse, uscito nel 2019 .

Il film è già uscito in diversi paesi europei, a cominciare dall’Italia il 28 settembre.

Critica corrosiva

Già appena accolto a Venezia (Variety ha parlato di un “silenzio di tomba” in sala, come ricorda Le Parisien), Le Palace arriva accompagnato da fredde recensioni per la sua uscita francese. Per il quotidiano 20 Minutes, è un “naufragio del Titanic“.”Ne usciamo con l’impressione demoralizzante e appiccicosa di aver assistito al naufragio di un titanico senza tavola di salvataggio e senza collana preziosa. Come le battute di un vecchio zio che adoravamo da bambini e che ora evitiamo durante i pasti in famiglia, il film costituisce un’esperienza dolorosa: non fa arrabbiare, fa dolore.”

Dal lato parigino, riassumiamo quanto segue: “Com’è questo film? Una meringa grande, dolce, soffocante, indigeribile. (…) Mai veramente divertente, questa festa del cinismo e della volgarità si conclude con frammenti di vetro e coriandoli

e da un primo piano del cane della marchesa che sodomizza coscienziosamente un pinguino“.

In 20 Minuti si legge anche: “Anche se siamo stati cresciuti nel rispetto delle care vecchie teste e dei grandi registi del passato, ci rendiamo conto molto (troppo?) velocemente che The Palace è un film su vecchi gentiluomini libidinosi un po’ troppo incentrati sulla scatologia e sulle battute cattive e divertenti di noi non dovremmo più volerlo fare negli anni 2020.

Nella prima: “È un film così aggressivo, brutto e misantropico che si potrebbe ragionevolmente sostenere che Polanski lo intendesse come un dito medio. Uno sputo, pensato per suscitare l’ira del pubblico cinematografico, l’atto sacrificale di un autore che, sapendo che non uscirà di scena tra gli applausi, sceglie di incoraggiare i fischi.

The Palace di Roman Polanski, con Fanny Ardant, John Cleese, Oliver Masucci, esce nelle sale questo mercoledì 15 maggio 2024.

-

PREV Hai 40 anni? Questi sono i film che hanno avuto successo quando sei nato: Actus Ciné
NEXT “Il secondo atto”, “Quando il male è in agguato”, “Il palazzo”…