Si cambia pagina a Decazeville: per mancanza di volontari, l’associazione À Ciel Ouvert abbandona

Si cambia pagina a Decazeville: per mancanza di volontari, l’associazione À Ciel Ouvert abbandona
Si cambia pagina a Decazeville: per mancanza di volontari, l’associazione À Ciel Ouvert abbandona
-

L’associazione À Ciel Ouvert cessa le sue attività. Si sta voltando una pagina nella vita culturale di Decazeville.

Numerosa la partecipazione all’assemblea generale dell’associazione À Ciel Ouvert, alla quale era presente il primo vicesindaco Alain Alonso. C’è da dire che l’ordine del giorno era molto importante, con lo scioglimento dell’associazione.

Diverse ragioni spiegano questa cessazione di attività, nonostante questa entità fosse ben radicata in città da più di due decenni, un calo dei soci e del dinamismo in generale dovuto principalmente alla chiusura dovuta al Covid; l’assenza di volontari tra i soci per sostituire i tre membri dell’ufficio (presidente, segretario, tesoriere) che si erano dimessi. Forse anche questo sistema di riunire più laboratori sotto l’egida di un’unica associazione stava esaurendosi.

Decisione adottata all’unanimità

Tra il pubblico c’era delusione e anche nostalgia perché si erano create tante connessioni. “Ma non potevamo continuare così, bisognava passare il testimone”, ha insistito la presidente Anne-Marie N’Diaye. La decisione di scioglimento è stata adottata all’unanimità.

Detto questo, l’assemblea generale è tornata alla stagione passata. À Ciel Ouvert contava 123 membri e sette laboratori: arti plastiche, badminton, coro, Patina e decorazione, soprologia, teatro per adulti, ricamo. Un rappresentante di ciascun laboratorio ha presentato il resoconto delle attività della stagione.

Il tesoriere Michel Delbos ha informato sullo stato dei conti bancari e della liquidità. Chiuderà i conti non appena non ci saranno più movimenti contabili, entro e non oltre il 31 agosto. I liquidatori nominati all’unanimità dall’assemblea generale sono Anne-Marie N’Diaye, Michel Delbos e il segretario Jean Bardou. La devoluzione verrà effettuata sui conti approvati, in proporzione ai partecipanti ai laboratori che hanno o creeranno una nuova associazione o che sono stati rilevati da un’associazione già esistente.

Copertine e creazioni

In un certo senso, À Ciel Ouvert e i suoi laboratori continueranno a vivere attraverso diverse strutture. Le arti visive si uniranno a “Les Retraités Sportsifs de Decazeville et sa regione”, il badminton ha fondato un’associazione “Bad’As”, il coro ha creato una propria associazione, mantenendo il nome “Chorale in sol minore”. La sofrologia si unisce all’associazione Antirhouille.

Il teatro ha fondato un’associazione indipendente, “Les Boutefeux”. Il ricamo si unirà ai Pensionati Sportivi di Decazeville e della sua regione. Infine, il Laboratorio di Patina e Decorazione non proseguirà la propria attività come associazione. La devoluzione è approvata all’unanimità. Quindi partiamo per nuove avventure con traiettorie diverse.

-

PREV “Vivo come voglio!” »
NEXT Novità da Kendji Girac: infortunio, indagini e ritorno in scena