Specialità lande da mangiare almeno una volta nella vita

Specialità lande da mangiare almeno una volta nella vita
Specialità lande da mangiare almeno una volta nella vita
-

1 Anatra, gioiello delle Landes

Chi dice Landes dice necessariamente anatra, la re incontrastata della zona. L’anatra della fattoria per essere più precisi. Perché l’anatra della fattoria ha un marchio proprio, segno di qualità e della sua origine 100% Lande.

Jean-Jacques Duboscq, conserviere di Chalosse e membro del consiglio di amministrazione della Maison du palmipède, ripercorre le origini di questa istituzione: “Nelle Landes ci sono sempre state piccole aziende agricole con una vera tradizione avicola. E qui abbiamo sempre ingrassato tutto. IL maiale, per assicurarsi di avere proteine ​​e grassi per cucinare. IL anche la carne grassa di Chalosse. Per l’anatra abbiamo dovuto aspettare che Vasco da Gama la introducesse in Francia. La tradizione del pollame e l’alimentazione forzata, unita ad un terreno argilloso-siliceo favorevole alla produzione di mais di qualità per nutrire i palmati, è così che l’anatra si è affermata in modo permanente.

Divenne presto il beniamino delle donne delle Landes che allattavano forzatamente maschi e femmine per venderli sul mercato. Poi vennero il foie gras e il confit, poi il petto d’anatra, le aiguillettes e qualsiasi altro modo di cucinare l’animale che è diventato il premio della fabbrica delle Landes.


Cassoulet di arachidi e anatra confit preparato da Michel Batby, al Batby Inn, a Soustons.

Loïc Dequier

2 Dolci delle Landes: tourtière, pastis

La Tourtière, chiamata anche “velo da sposa” per la sua trasparenza, è una pasta frolla alle mele o alle prugne composta da sottili strati di pasta sfoglia e aromatizzata con armagnac. Si tratta di una variante della croustade, un piatto di pasta cotta al forno, cucinato fin dall’antica Roma.

Pastis significa semplicemente “torta” in guascone e storicamente proviene dalle famiglie delle Landes che ne hanno tramandato la ricetta di generazione in generazione: una brioche aromatizzata con acqua di fiori d’arancio, rum o vaniglia e decorata con zollette di zucchero. Per chi se lo chiedesse, si tratta infatti della stessa parola guascone (“torta”, ma che si può tradurre anche con “miscela”) a dare il nome alla celebre bevanda marsigliese.


Illustrazione dell’Ecomuseo di Marquèze. La panetteria e la cucina Landes pastis.

Philippe Salvat/SUD-OVEST

3 Armagnac, re dei digestivi

Bevanda originaria del Bas-Armagnac (a est delle Landes) e prodotta fin dal Medioevo, il che la rende l’acquavite più antica di Francia. Questo liquido, risultato della distillazione di vini bianchi secchi, può essere gustato come aperitivo, digestivo o cocktail.

4 Manzo Chalosse, carne eccezionale

Nelle Lande sappiamo cucinare l’anatra alla grande, lo sanno tutti. Il pollame ruspante è un’ottima specialità, d’accordo. Ma non dobbiamo dimenticare il manzo Chalosse, una carne eccezionale e tenera apprezzata dagli amanti del barbecue. “Chalosse Beef” designa un modo di allevamento e non una razza. Il processo è estremamente rigoroso: un minimo di tre anni di allevamento, un periodo di ingrasso molto lungo da 6 a 12 mesi e un’alimentazione composta esclusivamente da mais e foraggio. Dopo tutto ciò, gli allevatori possono richiedere la certificazione.


“Chalosse Beef”, nome che designa un modo di allevamento.

Loïc Dequier

5 Garbure Landes, zuppa di nostalgia

Zuppa tipica che ogni bravo landiese o bernese ha già assaggiato almeno una volta nella vita. Un tempo pattumiera da cucina, che scaldava la casa bollendo e nella quale mettevamo tutti gli avanzi (cavolo verde, fagioli, cipolle, rape, torsoli di prosciutto, ecc.), da allora il livello del piatto è aumentato con l’aggiunta di più ingredienti “nobili”, come il confit d’anatra. Anche gli chef più recenti sono venuti a valorizzare questa zuppa ancestrale, che rende nostalgico ogni Landais. Attenzione a non ordinare il dessert dopo una garbure delle Landes, quest’ultima è molto consistente.


Festival di Anglet: concorso di garbure in Place de Quintaou.

Émilie Drouinaud/Sud-Ovest

6 Adour Kiwi

Sì, hai letto bene, i kiwi nelle Lande. Il frutto è particolarmente apprezzato nel sud della regione, potendo essere consumato sia in primavera che in inverno. È anche l’unico kiwi francese a beneficiare della doppia certificazione, Etichetta Rossa e Indicazione Geografica Protetta.

7 Asparagi di Les Sables des Landes

-

PREV Quest’estate, il Parc Astérix apre le sue porte gratuitamente ai titolari di determinati nomi
NEXT lancia un invito per una serata “Project X” e crea buzz