Côte-Saint-André: il festival Berlioz annulla il concerto di François-Xavier Roth previsto per il 19 agosto

Côte-Saint-André: il festival Berlioz annulla il concerto di François-Xavier Roth previsto per il 19 agosto
Côte-Saint-André: il festival Berlioz annulla il concerto di François-Xavier Roth previsto per il 19 agosto
-

François-Xavier Roth, grande direttore d’orchestra berlioziano, è una delle figure del festival della Côte-Saint-André che ogni anno rende omaggio al suo grande uomo, il compositore Hector Berlioz, nato nel comune dell’Isère nel 1803.

Avrebbe dovuto dirigere il concerto sinfonico del 19 agosto, nel cortile del castello Luigi XI, alla testa della sua orchestra Les Siècles e della Hector Berlioz Isère Young European Orchestra.

Ma lo scandalo scoppiato nel mondo piuttosto tranquillo della musica classica ha deciso diversamente. Il 22 maggio Le Canard enchainé ha pubblicato un articolo dal titolo: “un direttore d’orchestra che guida il suo mondo al volo”. Leggiamo la testimonianza di 6 musicisti e 1 musicista che affermano di aver ricevuto da lui testi di carattere sessuale, che potrebbero arrivare fino ad una foto dei suoi genitali.

Nessuna denuncia, ma una carriera ferma

Finora non è stata sporta alcuna denuncia, ma François-Xavier Roth, citato dal settimanale satirico, ha dichiarato: “Ci sono stati momenti in cui ho avuto scambi intimi al telefono. Se sono andato troppo oltre, mi scuso con coloro che potrei aver offeso.”

Da allora il maestro ha perso tutti i suoi impegni, in particolare quelli con la London Symphonic Orchestra, l’Opera di Colonia e l’Orchestra di Stoccarda. Si rifugiò nella sua casa di Nîmes e mise in pausa la sua carriera musicale.

caricamento

Poco dopo la pubblicazione dell’articolo su Le Canard, il festival Berlioz, che lo aveva programmato per il 19 agosto, ha inizialmente deciso di aspettare. Bruno Messina, direttore del festival, che conosce François-Xavier Roth da 20 anni, ha preso la sua decisione giovedì e l’ha annunciata a France Bleu Isère.

Serata annullata al festival di Berlioz

Mi sono detto, dipenderà dagli elementi che ci verranno dati”. spiega Bruno Messina. “Ma, dal momento che lui stesso si ritira, mi è sembrato meglio cancellare la serata e non cercare un sostituto perché prima di tutto siamo venuti per lui, per le sue formidabili qualità di musicista e poi, facendo questa accademia con i ns giovani musicisti senza di lui, non aveva senso. Quindi, abbiamo fatto questa scelta dolorosa, questa Giovane Orchestra Europea Hector Berlioz Isère che abbiamo creato insieme, vedremo come continuare a farla vivere, reinventandola, riorganizzandola. “

Quindi il 19 agosto ci sarà un recital di Ravel per due pianoforti alle 17, nella chiesa della Côte, e magari un intrattenimento musicale la sera per residenti e frequentatori del festival. Ma nessun grande concerto serale al castello.

Il festival Berlioz, che inizia il 17 agosto e termina il 1 settembre, ha deplorato anche la morte improvvisa, il 16 giugno, della cantante belga Jodie Devos, morta a causa di un cancro devastante all’età di 35 anni. Il soprano di coloratura, che si era esibito con successo sul palco del festival lo scorso anno, sarebbe tornato a cantare in Côte-Saint-André in agosto, durante una serata attorno a Un sogno di una notte d’estate di Mendelssohn. A lui sarà dedicata questa serata, che verrà mantenuta perché è stato trovato il sostituto.

-

PREV In questo piccolo villaggio, il Festibérique e i suoi spettacoli equestri fanno sognare gli appassionati per due giorni
NEXT “L’Orso” torna su Disney+ con Ayo Edebiri, e conferma l’ascesa dell’irresistibile attrice