Sonia Vachon si “ribella” contro la cattiva pubblicità in televisione

Sonia Vachon si “ribella” contro la cattiva pubblicità in televisione
Sonia Vachon si “ribella” contro la cattiva pubblicità in televisione
-

Sonia Vachon non si ritrova in quello che vede sul piccolo schermo, ma ciò che la irrita particolarmente è la pubblicità.

Quando guarda la TV mentre lavora a maglia, non è raro che si “ribelli”. Sì, l’attrice 58enne “parla” alla sua televisione e chiama anche le persone che sono lì.



FOTO FORNITA DA TVA

Questo è ciò che ha detto a Mélanie Maynard Dolcemente salatoTuesday, lei che è nota per dire quello che pensa, anche con un sorriso.

“Non cambio lavoro. Lavoro a maglia e quando arriva il momento della pausa sono stanco perché dico “vediamo, come mai non siamo più esigenti? Come mai è solo a Natale che le pubblicità sono buone?” […] Capisco che il proprietario voglia fare la propria pubblicità, ma non va bene. A volte mi comporto come se “Beh, no! Beh no! Una frazione di secondo, il tuo pugno non è buono!”



FOTO FORNITA DA TVA

Mélanie Maynard e Sonia Vachon.

Anche lei lo è alla fine annunci di micosi delle unghie, l’infezione causata da un fungo da lei ribattezzato “fungo delle dita dei piedi” durante la conversazione con Mélanie Maynard.

Sonia Vachon, che vive nella stessa casa da 27 anni nella periferia di Montreal, ha contratto il Covid-19 due mesi fa. Ha ancora dei postumi fino ad oggi.

“Non sento più il sapore né l’odore [rien] da aprile”, ha rivelato.

-

PREV “Hollande voterà al braccio di sua moglie con una borsa Hermès da 15.000 euro! Quindi voi mendicanti non avete gusto? “. Editoriale di Charles SANNAT
NEXT i dipendenti presentano denunce contro di lui