Tornando a Berry, Martine Breton è appassionata di George Sand

Tornando a Berry, Martine Breton è appassionata di George Sand
Tornando a Berry, Martine Breton è appassionata di George Sand
-

È stata la musica a riportare indirettamente Martine Breton a George Sand. “Volevo vivere vicino a Nohant per il festival di Chopin. Arrivando in questa casa a Nohant, c’è una magia. Mi sono buttato a capofitto in George Sand”, dice la donna che fin dalla giovinezza conservava bei ricordi delle regioni collinari di Boischaut Sud. I suoi genitori si stabilirono a Indre nel 1957, al ritorno dall’Algeria, sua madre fu nominata insegnante a La Poulinière, comune di La Berthenoux, prima di essere nominata a Déols. Suo padre lavorava a Châteauroux. Martine lasciò Berry nel 1966 per studiare storia e geografia a Tours.

“Tutti conoscono George Sand senza conoscerla”

Prima di tornare, c’era tutta una vita a Parigi e tutto un amore per i libri. “Molto presto volevo diventare un libraioricorda Martine Breton. Dopo gli studi di storia, sono partita per Parigi nel 1970, dove sono rimasta fino al 1972. Sono andata a Lille dove mi sono sposata, poi a Rennes dove ho lavorato per Hachette. Nel 1977 tornai a Parigi, lavorando ancora per Hachette. Nel 1986 ho acquistato una libreria nel 12e quartiere e nel 1995 ho deciso di attraversare il viale per creare una grande libreria di 300 mq con quindici dipendenti. »

Un’altra passione la fa ramificare: nel 2000, a seguito di un viaggio in Cina, Martine inizia a studiare il cinese presso l’Istituto Nazionale di Lingue e Civiltà Orientali. Dopo aver conseguito la licenza, ha seguito fino all’anno scorso gli studi di diploma presso la Scuola di Studi Avanzati in Scienze Sociali, equivalenti alla laurea Magistrale.

“Orazio” da scoprire

Ma è quindi a Berry, a Lourouer-Saint-Laurent, più che in Cina che si dirigerà nel 2022 per lasciare Parigi. Lì si unì all’associazione Friends of George Sand. “Tutti conoscono George Sand senza conoscerla”, sottolinea. Attingendo alla sua esperienza letteraria – Martine ha frequentato per qualche tempo i laboratori di lettura Sandian a Parigi – aiuta a decifrare l’opera e partecipa alla vita locale. Nell’ambito di un fine settimana di Friends of George Sand incentrato sul romanzo Narciso, Martine studierà questo romanzo e i luoghi che lo hanno ispirato. Di romanzo in romanzo, scopre i temi cari a George Sand e li esplora poco a poco per comprendere meglio l’opera della scrittrice. “Dopo mi piacerebbe studiare Orazio e grandi romanzi come Lélia E Consuelo. »

-

PREV Il “Giardino Vulvolitico” di Claudius de Cap Blanc “distrutto” dall’ONF, sotto choc i parenti dell’artista dell’Ariège
NEXT Dopo aver scioccato i lettori del manga, questo capitolo di One Piece è stato finalmente adattato in un anime e il risultato è mostruoso… ma non unanime!