L’artista martinicana Meryl svela il suo primo album “Caviar I”

L’artista martinicana Meryl svela il suo primo album “Caviar I”
L’artista martinicana Meryl svela il suo primo album “Caviar I”
-

All’ombra dei grandi nomi del rap degli esordi, Meryl è oggi una delle artiste martinicane più influenti della sua generazione. A 28 anni, continua la sua ascesa con un primo album, questo venerdì 14 giugno.

Per anni Meryl ha lavorato all’ombra di molti rapper francesi come Soprano, Shay, Niska e SCH. Ma da poco meno di cinque anni, la 28enne artista martinicana è stata finalmente riconosciuta per la sua musica: un misto di zouk, dancehall, R’n’B, hip-hop e altri ritmi delle Indie Occidentali, con testi rappati in creolo e francese.

Dopo un EP di successo, Ozororuscito nel 2023, due nomination ai Victoires de la Musique e ai Flammes nel 2024, Meryl raggiunge ora una pietra miliare questo venerdì 14 giugno e svela il suo primo album, Caviale I.

“È un risultato”, si rallegra l’artista a BFMTV.com. “Ci stiamo arrivando, quindi sono felice. Non vedo l’ora di andare avanti e di offrire altre cose”.

A cominciare dall’ombra dei rapper

Perché Meryl ha una passione per la musica fin da quando era molto piccola. Nata a Lamentin in Martinica, ha iniziato nel settore negli anni 2010 aiutata da sua cugina Specta. Lui stesso un rapper, le consiglia come strutturare i suoi testi e come trovare il suo tocco artistico. Insieme, Meryl e Specta rilasceranno due collaborazioni: DNA E Aggressività testuale.

“È stato davvero il mio punto di partenza. Ho avuto opportunità con Specta che era già ben affermato nella musica e poi sono salito a poco a poco”, spiega Meryl.

Nel 2015, quando è volata a Montpellier per iniziare una laurea dopo il diploma di maturità, su consiglio dei suoi genitori, Meryl ha contemporaneamente continuato la sua carriera musicale. Lì, è stata notata dal produttore di Montpellier Mr. Nin che le ha permesso di pubblicare i suoi primi pezzi in creolo martinicano. Adoro Dat, Tounin O An Chanjeil suo primo successo con il pubblico dell’India occidentale.

Durante questo periodo, Meryl scopre il lavoro di ghostwriter – autore che scrive per altri artisti – e di topliner – musicista che aiuta gli artisti a mettere la propria voce in modo efficace sulle melodie.

“Lo stavo già facendo in Martinica ed ero entusiasta, quindi ho fatto sapere alla gente che ero interessato, ho inviato messaggi e sono stato notato”, dice l’artista.

Sollecitata dalla casa editrice musicale ETMG in Ile-de-France, Meryl si unisce alla loro scuderia di beatmaker e topliner e si distingue rapidamente per la sua capacità di produrre successi.

Soprannominata “la hitmaker assoldata”, lavora con molti artisti di punta del rap e del pop francese come Soprano (Ninja), Matt Pokora (Dolore), SCH (Il codice), Shay (Liquido) o Niska (Da lunedì a lunedì). “Ho iniziato con questo lavoro perché volevo avere un posto a Parigi in cui iniziare la mia carriera”, afferma Meryl.

Un artista versatile

Basandosi sulla sua reputazione nel settore, Meryl svela una serie di singoli nel 2019: Benedetto, Benedetto, Ah lala, Wollan e The Mist – che gli permetterà di sperimentare il successo da solista in Francia. Ha poi continuato con il suo primo mixtape Il giorno prima del caviale nel 2020.

In questo disco, l’artista espone tutto il suo universo musicale tinto di influenze caraibiche e hip-hop, il tutto cosparso di testi incisivi rappati in francese e creolo martinicano.

Una formula musicale super efficace che Meryl darà vita ai suoi EP Quarantena nel 2020 e Ozoror nel 2023 ma anche al suo primo album Caviale Iuscito questo venerdì 14 giugno sulla sua etichetta Maison Caviar.

In questo nuovo disco, la rapper attinge alla sua eredità musicale e rende omaggio allo zouk dell’artista martinicana Princess Lover nel brano Cattivo studenterap arrabbiato Baciprova il genere giamaicano di slack on Benzinaprova il funk Siwo ma anche dembow, uno stile musicale della Repubblica Dominicana, ecc Dembow Martinicano.

“Quando vado in studio mi diverto così tanto che non importa quale mezzo scelgo, mi divertirò”, assicura Meryl. “Nella mia giovane carriera, ho proposto cose molto diverse e assertive, quindi il mio pubblico se lo aspetta. Sanno che posso fare rap proprio come posso fare zouk.”

Far brillare le Indie Occidentali

Per il suo primo album, Meryl si è circondata del rapper Josman che può essere trovato nella canzone Tuo amico, ma ha anche invitato diverse stelle nascenti dell’India occidentale della sua generazione. Sul titolo Dembow Martinicanoil rapper mette così in risalto gli artisti Lamasa, Jozii, Noelia, Shannon e Yozo.

“È successo in modo abbastanza naturale. Con Tutuss (beatmaker e DJ, ndr) ci siamo detti: ‘perché non invitiamo tanti artisti che sarebbero capaci di uccidere questo suono? Abbiamo chiesto a Yozo, lui ha risposto subito e poi anche gli altri”, spiega Meryl.

L’album Caviale I si conclude anche con un remix della canzone cult Siwo in duetto con la sua interprete, l’artista martinicana Jocelyne Béroard, membro del celebre gruppo Kassav’. Una presenza “importante” per Meryl.

“Avere il riconoscimento di una persona importante nella comunità artistica della Martinica per il mio primo album significa molto. È un riconoscimento che per me è stato importante”, confida l’artista.

Prossimo passo per Meryl: il palco. Dopo un tour di festival quest’estate – Musilac, Cabaret Vert – l’artista è attesa in Francia da settembre, poi in Martinica e Guadalupa nel dicembre 2024 per dare vita sul palco al suo nuovo album. “Non faremo le cose all’improvviso, aggiungeremo i suoni di questo disco poco a poco allo show, non vedo l’ora di cantarli con il mio pubblico”, conclude Meryl.

I più letti

-

NEXT Novità da Kendji Girac: infortunio, indagini e ritorno in scena