Dopo la cancellazione, Papillons de Nuit lancia i rimborsi per i frequentatori del festival

-

A dieci giorni dalla cancellazione di due serate del festival Papillons de Nuit nella Manica a causa di temporali e pioggia, gli organizzatori aprono i rimborsi. I partecipanti al festival hanno tempo fino al 1 luglio 2024 per richiederlo. Il loro biglietto non sarà valido per il 2025.

Per l’edizione 2024 di Les Papillons de Nuit è stata mantenuta solo la serata del venerdì. I frequentatori del festival possono essere rimborsati sabato e domenica. | MARC OLLIVIER/FRANCIA OCCIDENTALE


Visualizza a schermo intero


chiudere

  • Per l’edizione 2024 di Les Papillons de Nuit è stata mantenuta solo la serata del venerdì. I frequentatori del festival possono essere rimborsati sabato e domenica. | MARC OLLIVIER/FRANCIA OCCIDENTALE

Lo hanno annunciato gli organizzatori sabato 18 e domenica 19 maggio 2024: i frequentatori del festival Papillons de Nuit potranno essere rimborsati per le due serate annullate a causa del maltempo. Avranno tempo fino al 1° luglio per farne richiesta, con la possibilità di chiedere un rimborso parziale se vorranno fare un gesto per l’associazione ROC en Baie. I biglietti non saranno validi per l’edizione 2025, che si svolgerà da venerdì 6 giugno a domenica 8 giugno.

Diversi punti vendita per la collezione 2024

Tutti i dettagli sono disponibili sul sito del festival. Dietro le quinte, il dossier è complesso, soprattutto per quanto riguarda i rimborsi a chi ha pagato in contanti. I dipendenti si preparano a effettuare 5.000 trasferimenti manuali quest’estate. “Una donazione parziale o totale dei biglietti sosterrà l’organizzazione del festival. Lasciamo la scelta al pubblico” indica Louisa Weisbeck, impiegata responsabile della comunicazione.

Allo stesso tempo, l’associazione organizza una vendita temporanea della sua boutique 2024, con un negozio temporaneo al Moho di Caen. La collezione sarà disponibile anche da Kosmonaut a Saint-Lô, da Proxy a Tirepied-sur-Sée, da Devred ad Avranches e nei negozi di Saint-Hilaire-du-Harcouët e Saint-Pois.

-

PREV Tadoussac sotto l’incantesimo di Elisapie
NEXT “Cuore di donne e co” ha incantato il suo pubblico