Festival di Cannes.”È stato incredibile”, 6 giovani malati di cancro sono stati invitati dall’associazione “Les Étoiles”

Festival di Cannes.”È stato incredibile”, 6 giovani malati di cancro sono stati invitati dall’associazione “Les Étoiles”
Festival di Cannes.”È stato incredibile”, 6 giovani malati di cancro sono stati invitati dall’associazione “Les Étoiles”
-

Sei adolescenti della regione Alvernia-Rodano-Alpi, malati di cancro, hanno potuto vivere il Festival di Cannes grazie all’associazione “Les Étoiles”. Un’esperienza rara e indimenticabile per questi giovani

“Mi sono detto: è un sogno, è un sogno. Mi sveglierò. Alla fine mi sono svegliato e sono qui. Ad ogni angolo di strada puoi incontrare le stelle. Questo n “Non è ogni giorno che puoi farlo”spiega Laly. “Fa emergere un po’ quello che viviamo ogni giorno, cambia e siamo tra noi stessi. È super bello”.aggiunge Faustine.

Arwen, Laly, Aedan, Faustine, Mathis e Swan hanno partecipato al Festival di Cannes grazie all’associazione “Les Étoiles”. Tre ragazze e tre ragazzi, dai 12 ai 16 anni. Hanno salito la scalinata in costume da cerimonia, assistito a proiezioni sulla spiaggia con i piedi nella sabbia, incontrato professionisti della settima arte, visitato il mercato cinematografico… la settimana sulla Croisette è stata intensa per questi sei giovani adolescenti dell’Alvernia Rodano- Alpi.

Affetti da cancro o leucemia, sono seguiti da diversi anni presso l’Istituto di Ematologia e Oncologia Pediatrica di Lione. Qualche settimana fa li abbiamo incontrati quando sono venuti a provare i loro abiti da sera per le scale. Una sessione adatta a Lione con i loro genitori. Ma questi giovani erano ancora lontani dall’immaginare ciò che li attendeva in Costa Azzurra. Una vera settimana di fuga.

>>

I sei adolescenti hanno posato sul tappeto rosso del Festival di Cannes davanti a tutti i fotografi.

©Francia tv

“Quello che mi è piaciuto di più è stato salire le scale. È incredibile. Ci sono macchine bellissime, tanta gente. Non tutti possono farlo.” spiega il quattordicenne, ancora impressionato, mentre vaga per i corridoi del mercato cinematografico. “È un’opportunità, mi permette di voltare pagina, di dirmi che è finita e di dirmi che possiamo davvero vivere al massimo” assicura Aedan. L’adolescente di 16 anni è il più anziano del piccolo gruppo.

“Hanno trascorso lunghi mesi nei corridoi degli ospedali, a volte in stanze sterili, isolati. Momenti come questi li aiutano a creare legami che i bambini della loro età hanno diritto e di cui sono stati privati”, spiega Alexandre Blanc, presidente dell’associazione. “Speriamo che li riempia di energia per continuare a combattere”.

>
>

Proiezioni cinematografiche, piedi nella sabbia

©Francia tv

Per il quarto anno consecutivo, il progetto Le Stelle fanno il loro Cinema” ammessi adolescenti e bambini malati di cancro di vivere un momento eccezionale. Hanno partecipato alla 77esima edizione del Festival di Cannes da veri vip.

-

NEXT Valady. Jean Couet-Guichot e Gaya Wisniewski, due artisti residenti nella regione