Xpeng guadagna quota per dominare il mercato delle auto volanti

-

È giunto il momento di investire in Xpeng AeroHT e nelle sue macchine volanti? Questa divisione di Xpeng Motors ha fatto notizia, è questa la nascita di un nuovo settore?

Il modello Xpeng AeroHT eVTOL esposto al Motor Show di Pechino lo scorso aprile. ©Keystone

Da bambini, ci aspettavamo che molte tecnologie rivoluzionarie diventassero comuni nel corso della nostra vita: aspirapolvere a propulsione nucleare, hotel orbitali e, ovviamente, macchine volanti. Sembra che quest’ultimo si stia avvicinando alla realtà.

Xpeng AeroHT è una delle aziende che spera di trarre profitto da quella che potrebbe diventare la tendenza automobilistica più elettrizzante da quando Elon Musk ha deciso che un’auto sportiva alimentata a batteria era una buona idea. Ma cosa significa questo per gli investitori?

Di cosa si tratta? Un ibrido macchina/elicottero

Xpeng ora ripone tutte le sue speranze nell’X2. Si prevede che questa “macchina volante” entrerà in produzione limitata entro la fine del 2025, seguita da una versione ancora più avanzata nel 2030.

L’Xpeng In modalità volo come in modalità terra, può essere governato manualmente o lasciato nelle mani di un pilota automatico completo.

Almeno in teoria, la sua autonomia ridotta, l’assenza di emissioni e la capacità di decollare verticalmente senza bisogno di un pilota a bordo lo rendono un veicolo ideale per le grandi città con traffico intenso.

Ogni

Le prospettive di investimento di Xpeng Motors in breve

È importante capire che Xpeng X2 non è una scommessa tutto o niente per questa azienda. AeroHT è solo una parte della società molto più grande Xpeng Motors. L’azienda si pronuncia “EK-speng” ed è stata fondata solo nel 2020, poco più di un decennio dopo che Tesla ha iniziato a produrre veicoli.

La società madre si concentra principalmente sui veicoli elettrici per il mercato cinese, con attività accessorie nei settori finanziamenti, assicurazioni auto, ride-hailing e ingegneria. Con sede a Guangzhou, è presente anche negli Stati Uniti e in diversi paesi europei.

Con la costruzione di due nuovi stabilimenti oltre a quello principale, l’obiettivo è aumentare la propria capacità produttiva fino a non meno di 600.000 unità all’anno. L’espansione all’estero, in particolare nei mercati del Medio Oriente, è una priorità per l’azienda.

Le sue azioni sono quotate alle borse di Hong Kong e New York, per una capitalizzazione di mercato di 8,25 miliardi di dollari. Tra i principali azionisti strategici, oltre ai fondi di investimento cinesi e internazionali, ci sono Volkswagen e Alibaba.

Fonte: Yahoo finanza

Anche se si prevede che la società genererà un fatturato di 6,6 miliardi di dollari nel 2024, opera ancora in perdita. Il suo rapporto prezzo/utili negativo di -11,9, tuttavia, indica che questo titolo potrebbe essere sottovalutato, poiché potrebbe essere stato sopravvalutato durante la prima parte della sua esistenza.

Grandi aspettative per il mercato dell’aviazione a bassa quota

Una volta decollato l’aviazione a bassa quota, una categoria che comprende sia droni che veicoli passeggeri, Xpeng Motors trarrà vantaggio dalla sua infrastruttura logistica esistente, dal riconoscimento del marchio e dall’eccellente team di ingegneri in settori quali l’intelligenza artificiale e le tecnologie delle batterie.

La Cina produce già quasi la metà dei veicoli elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVTOL). Xpeng condivide il mercato cinese delle auto volanti con concorrenti come Ehang, Guangzhou Automobile Group e Aerofugia, sebbene alcuni dei prodotti di queste società non siano ancora disponibili per la vendita.

Anche il Partito Comunista Cinese si è impegnato a fornire un sostegno particolare allo sviluppo di questo settore, così come a quello delle biotecnologie e dell’aerospaziale in generale.

Non ancora del tutto libero come l’aria

Nonostante il sostegno del governo, il contesto normativo per le auto volanti in Cina rimane alquanto confuso. In Nord America, Europa e altri mercati, l’adozione diffusa è ancora più problematica perché non esiste un modello generalmente accettato che regoli questioni come le certificazioni di aeronavigabilità, i requisiti dei conducenti e le questioni di responsabilità.

Oltre alle questioni normative, è importante anche la percezione della sicurezza da parte di clienti e investitori. Quando la tua auto si rompe in autostrada, normalmente accosti sulla corsia. Per i veicoli aerei la procedura è più o meno la stessa, ma l’aspetto verticale complica notevolmente le cose.

Alcuni incidenti di alto profilo potrebbero facilmente danneggiare le vendite di una particolare azienda, nonché l’immagine dei veicoli a decollo e atterraggio rapidi in generale. Dopotutto, Boeing ha visto il prezzo delle sue azioni crollare precipitosamente nel 2020, in parte a causa del fiasco del 737 MAX di quell’anno, e da allora non si è più ripresa.

Il bilancio

Sfortunatamente, la strada per realizzare profitti sostanziali è lunga e difficile. Fortunatamente, Xpeng Motors ha altre fonti di entrate che dovrebbero garantirne la salute finanziaria.

-

NEXT Valady. Jean Couet-Guichot e Gaya Wisniewski, due artisti residenti nella regione