Il tour estivo di DJ Fanou e Patrick Sébastien durante le prove vicino a Gourdon

Il tour estivo di DJ Fanou e Patrick Sébastien durante le prove vicino a Gourdon
Il tour estivo di DJ Fanou e Patrick Sébastien durante le prove vicino a Gourdon
-

Mercoledì 22 e giovedì 23 maggio, i granai dell’Héritage Constant non sono mancati di intrattenimento: una quindicina di ballerini in residenza d’artista hanno preso possesso dei locali.
Con il Constant, l’accoglienza è garantita, il comfort non manca, uno spazio accogliente per dormire, tutte le comodità, piccoli pasti cucinati, una sala prove, un impianto audio… nel cuore della divina campagna di Saint-Projet .

25 date in Francia, Belgio, Svizzera

L’instancabile Fanou, DJ di professione, creatore di Carrément Prod, non ha finito di sorprendere, sta preparando dietro le quinte, presso L’Héritage Constant, gli spettacoli che condurrà con il suo amico Patrick Sébastien.
Venticinque date, in Francia, Belgio e Svizzera, il loro tour non è ancora iniziato ed è già tutto esaurito.

Sono attese 60.000 persone per tre spettacoli, 30.000 al Festival Poupet in Vandea, 20.000 al Festival Bobital l’Armor di Sons in Bretagna e 10.000 al Festival del vino di Colmar. Due figli nati a Lot sui gradini più alti dello spettacolo. Saranno tantissime le persone presenti a questi tre spettacoli, sessanta artisti, tra cui Alizée, Paradisso, Ozone, Tragédie, Nadia, L5, Col. Reyel…

Tutta la famiglia al lavoro

Fanou, o Stéphane, come preferite, ha messo la sua famiglia al lavoro: Nicole e Léa stanno cucendo, aggiustando i costumi colorati e scintillanti. Sotto i riflettori i ballerini saranno abbaglianti. Le manine di Amélie e Axelle dove servono, sotto l’occhio vigile di Henry che assicura che a nessuno manchi nulla.

Le coreografie sono dirette da Amélie Carole, al ritmo di Alizée in “Moi… Lolita” o altri successi che piacciono così tanto al pubblico, le ragazze stanno provando per il tour estivo. Tre spettacoli dovranno essere allestiti presso L’Héritage Constant.

Fanou, questo esperto di palcoscenico, è un uomo realizzato, preparare i più grandi eventi festivi del momento è per lui una consacrazione, che, va detto, è totalmente meritata. Non vede l’ora di essere sul palco, alle console, alle console, per far muovere la folla, e più si muovono, più felice sarà la gente di Lot!

-

NEXT Valady. Jean Couet-Guichot e Gaya Wisniewski, due artisti residenti nella regione