A Montreux, una caccia alle streghe musicale esplora il passato e interroga il presente – rts.ch

A Montreux, una caccia alle streghe musicale esplora il passato e interroga il presente – rts.ch
A Montreux, una caccia alle streghe musicale esplora il passato e interroga il presente – rts.ch
-

“Sorcière” è uno spettacolo musicale 100% svizzero portato sul palco da diciassette artisti della Svizzera francese. Questa audace commedia musicale, scritta da Alizé Oswald, metà del gruppo Aliose, sarà rappresentata con un pubblico tutto esaurito al Temple St-Vincent di Montreux fino al 26 maggio, poi in agosto e settembre 2024.

All’inizio del XVII secolo, nella Svizzera francese, una giovane donna, Louise, interpretata da Alizé Oswald, viene accusata di stregoneria. Lo spettacolo musicale “Strega” immerge gli spettatori nella realtà di un processo, quello di Louise, così come ebbe luogo all’epoca nella Svizzera romanda.

La caccia alle streghe e agli stregoni ha causato decine di migliaia di morti in Europa, e la Svizzera detiene il triste primato per numero di vittime. Solo nel Canton Vaud furono condannati al rogo 2000 donne, uomini e bambini al termine di un processo. Louise è una di loro? Lo spettacolo racconta la sua vicenda e la sua lotta attraverso quattordici canzoni che fanno luce sul modo in cui le persone hanno vissuto questo periodo oscuro del nostro passato.

“Penso che attraverso la musica possiamo dire molte cose, cose molto dure con molta dolcezza”, sottolinea Alizé Oswald nel messaggio del 23 maggio alle 19:30.

Cronaca culturale: a Montreux (VD), un musical si tuffa nel mondo delle streghe / 19:30 / 2 min. / ieri alle 19:30

Ispirato da storie storiche

È stato il castello di Chillon a ispirare uno degli autori dello spettacolo, Christophe Farin, al tema della caccia alle streghe. In questo edificio venivano infatti detenute le persone in attesa del processo. “Volevamo raccontare la storia di questa Louise, Louise Perret, un personaggio immaginario ispirato alle tante storie che abbiamo letto”, spiega Alizé Oswald.

L’argomento è serio e affrontato con serietà, ma senza oscurità. Trasportato da bellissime melodie e luminosa intimità, questo spettacolo unisce performance ed emozione, sensibilità e tecnologia.

Contenuto esterno

Questo contenuto esterno non può essere visualizzato perché potrebbe raccogliere dati personali. Per visualizzare questo contenuto è necessario autorizzare la categoria Social networks.

Accettare Maggiori informazioni

Una parte importante della nostra cultura

Lo spettacolo “Strega” mette in luce una parte importante della nostra cultura che spesso viene dimenticata o reinterpretata. È anche un modo di guardare al passato per mettere in discussione il presente. Pregiudizi, dicerie, e se il meccanismo della “caccia alle streghe” dell’epoca non fosse in realtà così lontano dal nostro comportamento odierno?

“In fondo tutto questo è una questione di voci (…) E se facciamo un parallelo un po’ drastico con il nostro tempo, soffriamo ancora molto delle voci, delle etichette. Se non bruciamo più le persone nelle pubbliche piazze, si distruggono vite umane nella media e sui social network”, conclude Alizé Oswald.

Soggetto televisivo: Gilles de Diesbach

Adattamento web: ld

“Witch” di Alizé Oswald, Xavier Michel e Christophe Farin, Temple St-Vincent, Montreux, dal 15 al 26 maggio 2024; poi dal 28 agosto all’8 settembre e dall’11 al 15 settembre 2024. Tieni presente che tutte le date sono attualmente piene.

-

NEXT Valady. Jean Couet-Guichot e Gaya Wisniewski, due artisti residenti nella regione