8 celebrità globali che possiedono una casa in Francia

-

Queste celebrità che possiedono una casa in Francia

Castello di Miraval, proprietà di Brad Pitt ed emblema delle case delle celebrità.© MICHEL GANGNE/AFP tramite Getty Images

Brad Pitt: Castello di Miraval in Provenza

Nel 2012, Angelina Jolie e Brad Pitt hanno messo gli occhi sul famoso Château Miraval nel Var. La coppia ha prima affittato questo vero e proprio palazzo, prima di spendere 60 milioni di dollari per diventare proprietaria del luogo, compreso il vigneto, che ha permesso loro di lanciare il proprio vino. Hanno celebrato il loro matrimonio in queste terre nel 2014, e si dice che Brad Pitt avrebbe dato un carattere moderno ad alcune parti di questa proprietà risalente al XVII secolo.e secolo, installando una spa, una palestra, un home theater, piscine interne ed esterne, una sala videogiochi, un corso per moto fuoristrada e persino una pista di atterraggio per elicotteri. Nel 2010, secondo quanto riferito, Angelina Jolie ha fatto spostare un ulivo di 200 anni nella proprietà di 500 ettari. Le cose sono peggiorate dopo che la coppia ha divorziato nel 2016. Angelina Jolie ha scelto di vendere la sua partecipazione nella società, decisione che ha scatenato un imbroglio legale (ancora in corso) tra le due star. Brad Pitt rimane il proprietario della tenuta e nel 2021 ha unito le forze con il produttore francese Damien Quintard per far risorgere dalle sue ceneri il leggendario studio di registrazione presente in questa tenuta che era appartenuto al pianista jazz Jacques Loussier.


© Tenute leader nel mondo

Amal e George Clooney: una bastide provenzale

“Per vivere felici, vivere nascosti”? Nonostante il detto, Amal e George Clooney hanno scelto di stabilirsi a Brignoles, nel sud della Francia, dove sono stati recentemente visti passeggiare mano nella mano accompagnati da un cucciolo. Va detto che sono lungi dall’essere passati inosservati… soprattutto dopo l’acquisto, nel maggio 2021, della tenuta vinicola Canadel, una splendida bastide del XVIII secoloe secolo. Ancora in fase di ristrutturazione, l’edificio di 900 metri quadrati è nello stesso stile transalpino della loro casa sul Lago di Como. Si estende su 172 ettari di terreno, tra cui bosco, un uliveto, un vigneto, un lago e un campo di lavanda. Arredata in puro stile provenzale, la villa dispone anche di una piscina e di un campo da tennis.


Instagram felice

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito da cui proviene.

Sofia Coppola: un appartamento a Saint-Germain-des-Prés

La regista spiega alla rivista ELLE quanto sia legata a Parigi, città che le sta particolarmente a cuore e dove possiede un appartamento: ” Amo Parigi ! Ci venivo spesso con i miei genitori. Mi sento a casa qui, abbiamo un appartamento a Saint-Germain-des-Prés e mio suocero ha vigneti al sud. » Sofia Coppola seguirà così le orme di icone tedesche come Jane Birkin, Charlotte Rampling o Andrée Putman, che possedeva un grande loft con terrazza nel quartiere. Secondo Vanity Fair, Sofia Coppola e suo marito Thomas Mars, cantante del gruppo musicale Phoenix, possiedono ancora questa proprietà.


Scala del palazzo di Natalie Portman ChampdeMars

© Per gentile concessione di Philippe Menager-Nicolas Hug.

Natalie Portman: una villa privata sul Campo di Marte, a Parigi

L’ex ambasciata costruita nel 1912, e acquistata dall’imprenditore francese Yves Vatelot negli anni ’90, è stata completamente ristrutturata e oggi si presenta come una dimora unica nel suo genere. La cornice architettonica del 7° arrondissement di Parigi, situata a pochi passi dalla Torre Eiffel e adagiata ai margini dei giardini del Campo di Marte, si estende su 550 metri quadrati. Il quartiere storico del 7° arrondissement, rinomato per i suoi spazi verdi, il suo ambiente ideale e i suoi monumenti emblematici, attira viaggiatori da tutto il mondo e una facoltosa clientela internazionale. La nuova casa di Natalie Portman si trova accanto a quella del re del Marocco Mohammed VI, del co-fondatore di WhatsApp Jan Koum e dell’imprenditore immobiliare Olivier Mitterrand, nipote dell’ex presidente della Repubblica François Mitterrand.


La villa privata di Cline Dion a Parigi

L’ex villa di Celine Dion messa in vendita a Villa Montmorency, Parigi.©Kretz

Celine Dion: una casa a Villa Montmorency

Popolare tra le celebrità in cerca di un indirizzo riservato, Villa Montmorency dispiega i suoi sentieri acciottolati nel cuore del villaggio di Auteuil, nel 16° arrondissement di Parigi. Nel 2017, Céline Dion ha messo in vendita la sua villa privata di oltre 600 m² che comprende una spa, una sala cinema, una piscina coperta e persino un laboratorio fotografico. Dietro i cancelli in ferro battuto, i viali fiancheggiati da tigli e pioppi si nascondono alla vista. Progettata da un architetto, la villa privata di Céline Dion vanta uno dei giardini più belli di Villa Montmorency e una terrazza con vista panoramica sulla Torre Eiffel; lo spirito Art Déco regna sovrano in questo interno dove vissero personalità del mondo dell’arte e della politica come Victor Hugo, Marc Chagall e Léon Blum.


Instagram felice

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito da cui proviene.

Pete Doherty: una casa sulle scogliere di Étretat

Dopo le cure disintossicanti, Pete Doherty sembra aver trovato la strada della rinascita, all’età di 44 anni, in una casa in Francia vicino a Étretat. Si è stabilito lì con la moglie in camper, nel 2021, prima di occupare la casa dei suoceri. “Una bella casa sulle alture della città. Il sole satura le vetrate, le chitarre colonizzano i divani e il desiderio di una vita sedentaria è nato fin dal primo parto”descrivere Pubblicazione. Le sue pubblicazioni su Instagram permettono infatti di intravedere le famose scogliere dalla sua finestra. Un ambiente idilliaco, che condivide con la sua famiglia e i suoi due cani, Gladys e Zeus. La poesia del luogo ci avvicina al cuore del rocker, sensibile e colto, una delicatezza che prima non gli veniva attribuita, dove gli scandali e gli eccessi avevano la precedenza su tutto il resto.


Camera da letto Lenny Kravitz tende nere letto in acciaio e pelle con comodini integrati Poltrona Elda cuscini rivestiti in pelle scamosciata

Nella camera da letto di Lenny Kravitz, al piano superiore, un letto in acciaio e pelle con comodini integrati (Kravitz Design), una poltrona Elda con cuscini rivestiti in pelle scamosciata di Joe Colombo, una cassettiera di Paul Evans (Todd Merrill Antiques) sormontata da un ritratto del soprano americano Leontyne Price trovato nei mercatini delle pulci. Candelabri, applique e lampadario Zénith (Baccarat).© Vincent Leroux / regia di Olivier Foltzer

Lenny Kravitz: la sua villa parigina

Inizialmente la star aveva deciso di acquistare un castello fuori città. Il castello si trovava, fino a questa serata trascorsa con gli amici, raggruppato in un’unica stanza per non sentirsi un po’ persi nell’immensità della residenza. Ritorno a Parigi, quindi, e in proporzioni – quasi – più ragionevoli, con una villa privata in mezzo al verde, in mezzo a una serie di ambasciate. Lenny Kravitz ha un occhio sicuro per le cose belle. Dopo due anni di lavori, i 1.500 m² di questa residenza non assomigliano affatto ai palazzi a 5 stelle che si trovano da Miami a Shanghai. Ecco i divani Andare di Michel Ducaroy, cassettiere di Paul Evans, pezzi di Gabriella Crespi, Ado Chale, Karl Springer, Philippe Hiquily e Joe Colombo che occupano gran parte degli spazi, dal soggiorno allo scalone monumentale. Questo dà il benvenuto al suo vertice ” il mostro “uno dei lavori più belli di Paul Evans, a cui il cantante ha dato questo soprannome e che lo segue già da diversi anni.


Novak Djokovic durante la sua partita con Alejandro Tabilo nel 2024.

Novak Djokovic durante la sua partita con Alejandro Tabilo nel 2024.© Tullio Puglia/Getty Images

Novak Djokovic: una residenza a Monte-Carlo

Come molti atleti professionisti come Stefanos Tsitsipas e Caroline Wozniacki, Novak Djokovic ha acquistato una residenza a Monte Carlo per una cifra non rivelata poco dopo essere entrato nel mondo dei professionisti nel 2003. Secondo i rapporti, l’atleta ha iniziato a trascorrere molto tempo a Monaco fin dall’età di 17 anni, a causa dei tornei che ha giocato lì e della residenza del suo allenatore. Quel poco che si sa della proprietà è che si trova su una collina che domina il Mediterraneo e che Novak Djokovic l’ha considerata la sua residenza principale per circa 15 anni prima di trasferirsi in Spagna nel 2020. A Monte Carlo, l’atleta professionista frequenta il Monte-Carlo Country. Club. Nel 2023 dichiara: “È un club che conosco molto bene. Molti giocatori di punta risiedono a Monaco e utilizzano questo club come base di allenamento. Il club cambia completamente durante le settimane dei tornei, ma è una bella sensazione poter dormire nel proprio letto dopo una partita. » Possiede ancora questa residenza.

-

PREV VIDEO. A Dinard, ecco una delle mostre chiave dell’estate alla Villa des Roches Brunes
NEXT Per la sua collezione estiva 2024, Simon Porte Jacquemus reinterpreta Contempt