Monléon-Magnoac: grande successo della mostra fotografica allestita nel villaggio

Monléon-Magnoac: grande successo della mostra fotografica allestita nel villaggio
Monléon-Magnoac: grande successo della mostra fotografica allestita nel villaggio
-

l’essenziale
I fotografi amanti della natura dei Pirenei hanno presentato le loro opere nella bellissima Cappella dei Pénitents.

La fauna e la flora dei Pirenei sono state presentate sulle pareti della cappella dei Pénitents. Durante i tre giorni del fine settimana di Pentecoste, Anne-Marie Rantet-Poux, Jean Blanchard, Gilles Galand, Arnaud Gosselin e Grégory Odemer hanno esposto una selezione delle loro migliori foto che mostrano le ricchezze della natura dei Pirenei; i loro lavori sono stati accompagnati da alcuni scatti realizzati dai membri del club fotografico Lannemezan, associazione creata nel 1981 che conta trentasei membri.

Questa manifestazione, promossa dall’associazione locale “Le Bien commun”, è stata la seconda del genere nel villaggio, dopo quella dell’anno scorso. Dopo una promettente edizione inaugurale, l’edizione di quest’anno ha confermato le aspettative, sia in termini di qualità dei lavori presentati che di numero di visitatori; infatti, più di centocinquanta persone, non necessariamente monleonnesi, vennero ad ammirare le bellezze dei Pirenei. Hanno elogiato la qualità delle fotografie tanto quanto la pazienza dimostrata dai loro autori nel catturare alcune scene tanto effimere quanto spettacolari o sorprendenti.

Doppio voto

Quest’anno Philippe Roumiguier, presidente dell’associazione organizzatrice, ha organizzato una doppia votazione, bambino e adulto, per scegliere le due foto più belle agli occhi dei giurati. I giovani, fino ai sedici anni, designati “Un certain aware” di Gilles Galand che raffigura una femmina di stambecco. Questa foto è stata acquistata grazie ad un contributo finanziario del comune, sarà esposta alla scuola di Monléon; inoltre, il fotografo ha regalato alla scuola due libri sulla fauna e la flora dei Pirenei. Gli adulti hanno scelto la pernice bianca dei Pirenei di Grégory Odemer. Il bellissimo uccello, acquisito con l’aiuto del Crédit agricole de Castelnau, entrerà a far parte del MJC.

Contenta del successo di quest’anno, l’associazione “Le Bien commun” ha deciso di perpetuare l’evento; inoltre, avrà luogo ogni anno durante la Pentecoste. Gli organizzatori intendono arricchirlo con presentazioni o addirittura proiezioni di film sul tema dei Pirenei. Prevedono anche di invitare le scuole vicino a Monléon.

D’altro canto, nel secondo semestre, l’associazione intende affrontare, sotto forma di film, conferenze o dibattiti, grandi questioni sociali come le cure palliative, la fine della vita o, addirittura, l’origine della previdenza sociale.

Contatto: 06 84 01 93 01

-

NEXT Valady. Jean Couet-Guichot e Gaya Wisniewski, due artisti residenti nella regione