“La sanzione prevista è il licenziamento anticipato per colpa grave”: Guillaume Meurice convocato in commissione disciplinare il 30 maggio

“La sanzione prevista è il licenziamento anticipato per colpa grave”: Guillaume Meurice convocato in commissione disciplinare il 30 maggio
“La sanzione prevista è il licenziamento anticipato per colpa grave”: Guillaume Meurice convocato in commissione disciplinare il 30 maggio
-

La redazione ti consiglia

“Nessuna decisione sanzionatoria definitiva” sarà “notificata meno di due giorni lavorativi dopo lo svolgimento della commissione” e il comico potrà richiedere “durante la riunione […] che tale termine minimo sia portato a otto giorni di calendario”, si precisa. Interrogata dall’AFP, la direzione di Radio France non ha voluto commentare.

Rimosso dal volo dal 2 maggio

Guillaume Meurice è stato rimosso dalla trasmissione il 2 maggio, quattro giorni dopo aver ribadito i suoi commenti controversi su Benjamin Netanyahu fatti alla fine di ottobre. Aveva paragonato il primo ministro israeliano a una “specie di nazista ma senza prepuzio”, cosa che gli era valsa accuse di antisemitismo e una denuncia, recentemente archiviata. Il comico, che il 30 maggio potrà essere assistito da una persona di sua scelta tra i dipendenti di Radio France, era accompagnato da un rappresentante del sindacato del Sud durante il suo colloquio preliminare la settimana scorsa.

La redazione ti consiglia

Al termine di questa intervista, il sindacato ha spiegato che Guillaume Meurice è stato accusato di aver ripetuto le sue affermazioni controverse “sapendo che Arcom (l’autorità di regolamentazione del settore audiovisivo) aveva inviato un avvertimento a Radio France” per la prima volta. L’editorialista avrebbe quindi “mancato di lealtà verso il suo datore di lavoro” e lo avrebbe fatto “per servire interessi personali”, riferisce Sud, che lo contesta. “La direzione Risorse umane di Radio France dispone di elementi sufficienti per rinunciare ad una sanzione che potrebbe arrivare fino alla risoluzione anticipata del contratto di lavoro”, ritiene il sindacato.

Uno sciopero contro la sospensione di Guillaume Meurice aveva impedito la trasmissione domenica 12 maggio dello spettacolo di Charline Vanhoenacker, di cui fa parte, e interrotto i programmi di questa emittente durante il giorno.

-

PREV Le migliori possibilità per domenica 16 giugno 2024 – Le migliori possibilità
NEXT Il mercato dell’arte è in crisi nonostante le grandi vendite di Art Basel