Francine Grimaldi festeggia il suo 80esimo compleanno nelle corse estreme di La Ronde

-

A Montreal, il giornalista Louis-Philippe Messier viaggia per lo più di corsa, con la scrivania nello zaino, alla ricerca di soggetti e persone affascinanti. Parla a tutti e si interessa a tutti i ceti sociali in questa cronaca urbana.

L’ex editorialista culturale Francine Grimaldi non teme nessuna delle attrazioni meccaniche di La Ronde che frequenta dall’Expo 67.

Ottuagenario da un mese, il giornalista in pensione ha inaugurato la stagione della giostra conosciuta per essere la più spaventosa del parco: la Fionda.

Sabato scorso è stata la prima passeggera dell’anno a bordo di questa gigantesca “fionda” che, al posto delle pietre, lancia in aria esseri umani imbrigliati in una sfera metallica ad una velocità di quasi 100 km/h fino a 75 metri sopra livello del mare.

“È sicuramente uno dei miei preferiti, lo Slingshot! Mi piacciono anche Goliath e Il Mostro”, mi dice MMe Grimaldi in intervista vicino al defunto Pitoune (smantellato nel 2017).

Ho parlato con il nuovo spericolato ottuagenario non lontano dalla vecchia Pitoune.

Luigi Filippo Messier

“Non vedo davvero perché dovrei smettere di correre a causa della mia età. Bisogna godersi la vita!” esclama chi mi racconta di aver festeggiato a gran voce e fino a tarda notte su questo sito durante l’Expo all’età di 23 anni.

È una fan di La Ronde da… 57 anni.

Assiste religiosamente agli spettacoli pirotecnici.

MMe Grimaldi non è in forma per correre la maratona. Sul posto utilizza una sedia a rotelle.

Devi aiutarlo ad accedere alla struttura di lancio della fionda, poi scendi.


Nella sfera metallica della “fionda” che ci porterà a 75 metri di altitudine…

Luigi Filippo Messier

Mentre i cavi si allungano per spingerci, non noto un briciolo di paura in questa donna!

Mentre cadiamo liberamente, le nostre teste guardano in basso con una vista mozzafiato dello Stadio Olimpico rovesciato, MMe Grimaldi esclama: “Che bello!”

È vero che raramente abbiamo l’opportunità di ammirare la sagoma della metropoli da così in alto e sottosopra.

“Va bene! Ahhh! Mi sono lasciato cullare dalle onde! Potrei dormire qui!” si entusiasma.

Per la prima volta nella mia vita vedo i suoi lunghi capelli. Ha perso la sciarpa! (Si era ovviamente tolta gli imponenti occhiali rotondi, ma non aveva rinunciato ai suoi innumerevoli braccialetti.)


Grimaldi

La signora Grimaldi era così rilassata nella “fionda” che avrebbe potuto fare un pisolino lì.

Per gentile concessione di La Ronde

Contrariamente alle apparenze, la “Slingshot” è una corsa dolce.

Su un ottovolante scomodo come l’Ednor, invece, chiunque abbia il collo debole si sente come una bambola di pezza.

Come MMe Grimaldi è riuscito a viaggiare attraverso il brutale Ednor senza essere chiamato?

Sfida la mia comprensione!

Anche nel Vampiro una foto lo dimostra: sorride.


Grimaldi

La foto è un po’ sfocata, ma si vede la signora Grimaldi, in prima fila, sorridente.

Per gentile concessione di La Ronde

La mia fantastica compagna di cavalcate estreme mi racconta, però, di aver sofferto di vertigini sin da un primo attacco durante una visita a Machu Picchu.

“Non devi avere paura nella vita o devi affrontare la tua paura”, filosofeggia.

Ho già promesso di dedicare un’altra rubrica a La Ronde per il suo novantesimo compleanno.

-

PREV “Lo trovo ridicolo”, “Qual è il prossimo passo”, Anne Roumanoff sconvolta dal caso Guillaume Meurice
NEXT Dimentica il retinolo, questo nuovo trattamento retinico è 11 volte più efficace