NELLE IMMAGINI, NELLE FOTO. A Lannion, la primavera delle campane fa ballare il centro della città

-

Sai cosa succede oggi? , chiede Françoise, una turista proveniente dal centro della Francia per una breve vacanza a Lannion (Côtes-d’Armor). Quando le spieghiamo che è la primavera dei campanari e che, per tutta la giornata di questa domenica, 19 maggio 2024, le strade risuoneranno delle prodezze dei bagadou di tutta la Bretagna, la sessantenne apre il suo occhi spalancati: Potremo scoprire la cultura bretone dal vivo, è fantastico!

Spettacoli e scoperte

E questo è lo scopo degli Spring Ringers: mostrare al mondo la molteplicità della cultura bretone di ieri e di oggi. Questa mattina intorno alle 10, una trentina di persone si sono sforzate di imparare i passi di danza tipici del fest-noz, per poi potersi esibire sulle piste quest’estate. Seguendo i consigli di Élizabeth Bodéré e la musica del trio Kled, i neofiti hanno scoperto la finezza dell’Andro, il ritmo del Dañs Tréger e la gioia di muoversi legati dalle mani in un cerchio vorticoso.

Grazie ai consigli di Élizabeth Bodéré e alla musica del trio Kled, i neofiti hanno potuto scoprire le sottigliezze della danza bretone. | FRANCIA OCCIDENTALE
Visualizza a schermo intero
Grazie ai consigli di Élizabeth Bodéré e alla musica del trio Kled, i neofiti hanno potuto scoprire le sottigliezze della danza bretone. | FRANCIA OCCIDENTALE

Leggi anche: Cinque buoni motivi per andare al Printemps des sonneurs, a Lannion

Allo scoccare di mezzogiorno il baricentro dei suonatori si è spostato nel parcheggio di Günzburg, dove diverse centinaia di persone si sono radunate per l’apertura del fest-deiz. Giovani talenti si sono esibiti sul palco del Soazig Noblet, dal nome del vecchio penn sonner della bagad Nominoë di Redon (Ille-et-Vilaine), bagad esclusivamente femminile.

Il palco all’aperto ha permesso a diversi talenti emergenti della musica bretone di esprimersi davanti a un pubblico entusiasta. | FRANCIA OCCIDENTALE
Visualizza a schermo intero
Il palco all’aperto ha permesso a diversi talenti emergenti della musica bretone di esprimersi davanti a un pubblico entusiasta. | FRANCIA OCCIDENTALE
Di fronte al palco aperto, i ballerini si sono alternati per dare sostanza alla musica bretone. | FRANCIA OCCIDENTALE
Visualizza a schermo intero
Di fronte al palco aperto, i ballerini si sono alternati per dare sostanza alla musica bretone. | FRANCIA OCCIDENTALE

È anche l’occasione per ballerini e curiosi di fermarsi agli stand gastronomici per ritemprarsi: a partire dalle 14, il centro della città di Lannion vedrà bagadou e circoli celtici sfilare per le strade. Intorno alle 15 inizieranno le esibizioni di musicisti e ballerini professionisti provenienti da tutta la Bretagna sui due palchi del festival (palco Ronan Le Bars sulla Place du Maréchal-Leclerc, palco Soazig Noblet nel parcheggio di Günzburg).

Di fronte al palco aperto, i ballerini si sono alternati per dare sostanza alla musica bretone. | FRANCIA OCCIDENTALE
Visualizza a schermo intero
Di fronte al palco aperto, i ballerini si sono alternati per dare sostanza alla musica bretone. | FRANCIA OCCIDENTALE
Grazie al lavoro dei volontari del festival, durante tutta la giornata verranno serviti diverse centinaia di chili di patatine fritte. | FRANCIA OCCIDENTALE
Visualizza a schermo intero
Grazie al lavoro dei volontari del festival, durante tutta la giornata verranno serviti diverse centinaia di chili di patatine fritte. | FRANCIA OCCIDENTALE
Da mezzogiorno il parcheggio di Günzburg ha accolto diverse centinaia di persone. L’opportunità di mangiare presso gli stand gastronomici mentre si ascolta la musica bretone proveniente dal palco all’aperto. | FRANCIA OCCIDENTALE
Visualizza a schermo intero
Da mezzogiorno il parcheggio di Günzburg ha accolto diverse centinaia di persone. L’opportunità di mangiare presso gli stand gastronomici mentre si ascolta la musica bretone proveniente dal palco all’aperto. | FRANCIA OCCIDENTALE

Trionfo e fest-noz

Il momento clou dello spettacolo avrà luogo poco prima delle 19, quando tutti i circoli bagadou e celtici si riverseranno per le strade di Lannion per il trionfo dei suonatori. Una passeggiata che porterà al fest-noz del festival: gli Americani del Deserto, vincitori del concorso interscuole 2024, si esibiranno per la gioia dei ballerini. Seguiranno la band Jean-Charles Guichen accompagnata dal Sonerien bagad Bro Dreger di Perros-Guirec, prima di lasciare il posto alla DJ Miss blue, che offrirà un set in stile Breizh’n bass.

-

NEXT Valady. Jean Couet-Guichot e Gaya Wisniewski, due artisti residenti nella regione