Al Japan Pop Show di Niort, un mago scultore di eroi

-

Dall’apertura della seconda edizione del Japan Pop Show a Niort, questo sabato 18 maggio 2024 alle ore 9, molti fan si sono accalcati all’ingresso del centro espositivo Noron, a cominciare da quelli, numerosi, che si erano preoccupati di acquistare i loro biglietti VIP su Internet. Così Coralie, di Niort, e la sua amica “Ciel”, di La Mothe-Saint-Héray: bulimiche della cultura giapponese (Coralie l’ha scoperta grazie ai vicini giapponesi e Ciel con dei padroni vietnamiti durante il suo apprendistato), non hanno esitato a pagando 85€ a testa potrete regalarvi il biglietto d’ingresso “Pass Sumi” (il massimo per gli appassionati come loro) che offre l’accesso per due giorni con regali da collezione: poster, mini katana, maglietta del Japan Pop Show, calamita, portachiavi, manga, braccialetto portafortuna…

Bulimiche della cultura giapponese, Coralie, di Niort, e la sua amica Ciel, non si sarebbero perse per niente al mondo a questo incontro.
© (Foto NR, Emmanuel Touron)

Superato l’ingresso (e la foto quasi obbligata davanti ai – finti ma molto ben imitati – fiori di ciliegio), gli appassionati hanno a disposizione un campo sterminato di stand per scovare ciò che manca alla loro collezione: manga, figurine, videogiochi , poster, disegni originali, spade, animali imbalsamati… Ce n’è per tutti i gusti e tutte le tasche.

Amandine veniva da La Rochelle con le sue due figlie, Anna e Giulia, appassionate di manga. Davanti a un ciliegio giapponese in fiore, posano per Nicole, la madre di Amandine.
© (Foto NR, Emmanuel Touron)

Ovviamente, i corridoi sono perennemente animati da pattuglie di visitatori in costume, appassionati di cosplay.

I cosplayer di Stars Wars sono sempre impressionanti quando vanno di pattuglia!

I cosplayer di Stars Wars sono sempre impressionanti quando vanno di pattuglia!
© (Foto NR, Emmanuel Touron)

E, sul palco, i ballerini si lanciano in coreografie, una più folle dell’altra, mentre altri si cimentano con il karaoke.

Le sessioni di karaoke attirano sempre i migliori cantanti!

Le sessioni di karaoke attirano sempre i migliori cantanti!
© (Foto NR, Emmanuel Touron)

La delicatezza minerale di Pierre Delinfini

Ma ciò che rende così affascinante il Japan Pop Show di Niort sono anche le opportunità di incontrare mondi totalmente inaspettati.

Così, in questa seconda edizione, incontriamo un personaggio sorprendente e accattivante, uno stregone “multiversale” (sì, è in grado di spostarsi istantaneamente da un mondo all’altro grazie al suo mantello tagliato su misura): Frédéric Emery, “scultore di eroi” .

Originario di Niort e ora residente a Chiché, ha creato Pierre Delinfini, il suo pseudonimo aziendale, qualche mese fa, reduce da un burn-out che lo aveva lasciato nei guai dopo venticinque anni di insegnamento. È nella lavorazione della pietra che trova una forma di salvezza.

Batman in pietra di Thénac

Cercò prima in un libro le tecniche di base, utilizzò le energie che gli erano rimaste per imparare tutto il resto, cimentandosi nella (delicata) creazione di un busto di Batman la cui postura gli parlò: “Aveva questo viso un po’ chiuso, la testa inclinata di lato… Mi ha fatto pensare a me stesso, mi ha ricordato lo sconforto in cui ero allora…”

La primissima scultura di Frédéric Emery, un Batman la cui postura della testa, come se fosse abbattuto, risuonava dentro di lui quando non andava forte.

La primissima scultura di Frédéric Emery, un Batman la cui postura della testa, come se fosse abbattuto, risuonava dentro di lui quando non andava forte.
© (Foto NR, Emmanuel Touron)

Poi, sempre fedele a questa pietra tenera di Thénac (quella di cui sono fatti il ​​porto di La Rochelle o Fort Boyard), Frédéric ha costruito i suoi soggetti attorno alle emozioni che lo hanno attraversato: la serenità dopo aver lasciato il lavoro in cui non riconosceva più se stesso, onnipotenza e rinascita man mano che riacquista forza e fiducia… In ciascuna delle sue fasi e per esprimere lo stato d’animo in cui si trovava allora, ha preso in prestito l’immagine di un eroe, tratta dalla Marvel o da Star Wars… “Questo tipo di lavoro non esiste da nessuna parte”assicura.

Frédéric Emery, scultore di eroi e stregone multiversale, presenta il suo lavoro sugli universi di Star Wars, Marvel e altre saghe al Japan Pop Show di Niort.

Frédéric Emery, scultore di eroi e stregone multiversale, presenta il suo lavoro sugli universi di Star Wars, Marvel e altre saghe al Japan Pop Show di Niort.
© (Foto NR, Emmanuel Touron)

Sa che i brand tollerano il suo lavoro poiché crea solo pezzi unici, questo lo esenta dal diritto d’autore.

E, per dare vita ed energia alle sue sculture, fa sempre appello al talento di una piccola flotta di artigiani a cui si rivolge a seconda delle necessità: fabbro, lapidario, ceramista o costumista… Ha anche assunto un cestaio per poter crea una ragnatela di Spiderman con… fili di ortica intrecciati!

In questa sfilata in cui la plastica colorata è spesso la regina, le creazioni di Frédéric Emery sono un mondo a parte.

Spettacolo pop Niort Japan, sabato 18 maggio (9:00-19:00) e domenica 19 maggio (9:00-18:30) al centro espositivo Noron. Ingresso: 12€ per un giorno, 18€ per entrambi (10€ e 16€) in prevendita. Gratuito per i minori di 6 anni, gli over 65 e le persone con mobilità ridotta. Bar ristoro e ristorazione in loco.

-

NEXT Valady. Jean Couet-Guichot e Gaya Wisniewski, due artisti residenti nella regione