Un concerto di Dadju e Tayc in un centro commerciale di Lione si trasforma nel caos

Un concerto di Dadju e Tayc in un centro commerciale di Lione si trasforma nel caos
Un concerto di Dadju e Tayc in un centro commerciale di Lione si trasforma nel caos
-

Il concerto tenuto dai due artisti questo mercoledì al Part-Dieu ha provocato movimenti di folla e disagi. Dadju è stato anche violentemente afferrato al collo da un tifoso.

Uno spettacolo che degenera. Mercoledì 15 maggio, i cantanti Dadju e Tayc hanno tenuto un concerto privato nel centro commerciale Lyon Part-Dieu (Rodano), organizzato da una radio locale. Ma la performance ha subito preso una svolta caotica, come riportato dai nostri colleghi di -.fr.

Mentre i piani del centro erano gremiti, per l’occasione si erano radunati circa 3.000 spettatori, sono scoppiati movimenti di folla provocando disagio a diverse persone. I fan, in lacrime o in preda ad attacchi di ansia, hanno dovuto essere salvati dagli agenti di sicurezza.

Episodi di panico

La situazione è precipitata nell’isteria quando un fan è apparso sul palco e si è precipitato verso Dadju. Fortunatamente la situazione è stata rapidamente messa sotto controllo. Nonostante i tentativi dei due artisti di riprendere il controllo della situazione, sono scoppiati nuovi episodi di panico tra il pubblico, rimasto teso fino alla fine dello spettacolo, secondo i colleghi. Dadju e Tayc hanno lasciato il locale subito dopo la loro esibizione, annullando così un’intervista programmata davanti al pubblico.

Contattato da Le Figaroha dichiarato di avere il centro commerciale Westfield La Part-Dieu “ha adottato tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza di tutti i suoi visitatori” specificandolo “Il numero dei nostri agenti di sicurezza presenti sul posto è stato raddoppiato per l’evento e non è stato segnalato alcun incidente di rilievo”.

Il centro commerciale ha inoltre segnalato che i visitatori hanno avvertito disagio “a causa dell’emozione e del colpo di calore” in serata hanno potuto tutti ritornare alle proprie case.

-

PREV Festival di Cannes 2024: abbiamo visto “Furiosa”, il nuovo “Mad Max”, e lascia senza fiato!
NEXT Radio Chablais – Vevey: Le mani sotto i riflettori nelle nuove mostre al Museo Jenisch