Al festival Imajn’ère di Angers, una cinquantina di autori invitati

Al festival Imajn’ère di Angers, una cinquantina di autori invitati
Al festival Imajn’ère di Angers, una cinquantina di autori invitati
-

Una cinquantina di autori, una ventina di illustratori e una decina di editori sono invitati al festival Imajn’ère di Angers (Maine-et-Loire). “Sotto il termine letteratura popolare e immaginazione troveremo fantascienza, manga, thriller, fantasy eroico, fantasy, spionaggio, avventura senza dimenticare il western sentimentale, i fumetti o i fumetti americani”, spiegano Karine e Pierre, dell’associazione Imajn’ère.

Jean Claude Dunyach, vincitore del Premio Ayerdhal 2024

Nel menu: incontri e autografi con autori, tavole rotonde sull’arte, l’intelligenza artificiale o anche su Jean-Claude Dunyach, vincitore del Premio Ayerdhal 2024 assegnato sabato. È autore di numerosi romanzi distopici premiati con il Grand Prix de la science nella narrativa francese. Con umorismo e un approccio umanista, l’autore offre una critica virulenta alle devastazioni del capitalismo. Domenica verranno offerti ai partecipanti al festival diversi giochi di ruolo.

sabato 18dalle 10:00 alle 19:00 e Domenica 19 maggio, dalle 10 alle 18, saloni Curnonsky, 6, place Maurice-Sailland, ad Angers. ENTRATA LIBERA.

-

PREV Tolosa: buone bottiglie, argenteria e pepite… La collezione dello chef Lucien Vanel all’asta
NEXT Tournée: Sara Dufour è “inciampata” in Cina