A Béziers, la dispersione all’asta dei ricordi di un appassionato di Dalida

A Béziers, la dispersione all’asta dei ricordi di un appassionato di Dalida
A Béziers, la dispersione all’asta dei ricordi di un appassionato di Dalida
-

La vendita di persona e online, guidata dal banditore Romain Clartan, ha permesso di raggiungere acquirenti in tutta la Francia.

Sono storie che a volte rendono così speciale questa professione di banditore. “In seguito alla morte di un anziano a Cap d’Agde, i suoi eredi con i quali aveva perso i contatti scoprirono il piccolo studio dove viveva, dice Maître Clartan, che officia a Béziers. Dentro c’era posto solo per il suo letto… Tutto il resto era pieno di ricordi e oggetti legati al suo idolo: Dalida.”

Si sa poco di questo Serge L, innamorato della cantante che ha seguito in quasi tutti i suoi viaggi, fotografandola, senza mai perdere occasione per chiederle una dedica per un disco, un poster, il biglietto di un concerto. I cimeli che ha raccolto, però, parlano per lui. Vediamo la star all’apice della sua gloria al casinò Cassis, all’hotel Noailles di Marsiglia, nel suo camerino al festival di Cannes, in un ufficio parigino per firmare un contratto o dietro una batteria. Foto spesso inedite, tutte firmate di suo pugno.

“Siamo negli anni ’60, profuma di spensieratezza”, commenta Romain Clartan. Davanti a lui il pubblico è scarso, ma i fan club di Dalida sono online. Al telefono c’è un altro collezionista. Il primo lotto, un poster del film “Parlami d’amore”, parte da 30€. 50€ per una collezione di CD. Un set di riviste, spille e portachiavi, tutti con l’immagine della bionda alta, ha trovato un acquirente per 70 euro. Più originale, gli appassionati si sono aggiudicati un set di spartiti, per 170 euro; oppure una bottiglia di Clos Montmartre (ha vissuto lì per 25 anni), Dalida vintage, a 30€.

Essere un fan di Dalida non è un hobby rovinoso, anche se le offerte sono salite alle stelle per i lotti più interessanti: una serie di foto accuratamente raccolte risalenti agli anni ’60 e ’80, a € 270; 8 raccoglitori pieni di dischi 45 giri a €240; un singolo 33 giri Gigi l’amoroso, con copertina autografata, arriva a 250 euro. Ultimo colpo di martello: “Quando ho annunciato questa vendita, ho ricevuto chiamate da tutta la Francia, da altri collezionisti di Dalida, per dirmi che anche loro avevano souvenir da vendere”, è sorpreso il banditore. A 37 anni dalla sua morte, la passione non si è spenta.

-

PREV “Star Academy”: il concerto di Bercy trasmesso in diretta su TF1, alla presenza di Vitaa e Jenifer
NEXT ‘Kairos’ di Jenny Erpenbeck vince l’International Booker Prize | TV5MONDE